... Non Solo Cromopuntura

mercoledì 30 novembre 2016

l’azione terapeutica del colore.



La malattia non ha un valore in sé ma è il simbolo di qualcos’altro; l’obiettivo del terapeuta sarà quello di comprendere il valore e il significato che si nasconde dietro questo simbolo, cercare di svelarlo, rivelarne la vera natura affinché l’uomo comprendendolo possa trarne aiuto.

Prendiamo l’esempio dell’organo fegato: tutti sappiamo come oltre alla sua azione fisica, il fegato rappresenti anche l’organo che esprime la rabbia; è frequente nel linguaggio comune utilizzare espressioni come: «Ho un fegato quanto una casa» o «Ho avuto un travaso di bile».

Una problematica epatica quindi è il simbolo del fatto che si vive un momento o una situazione in cui non si è riusciti a gestire la nostra collera. La patologia epatica quindi viene a dirci: «Confrontati con la collera, comprendi che gestire la situazione che ti si presenta attraverso una costante arrabbiatura non è utile per risolverla, ma anzi ti farà ammalare».

Essa servirà ad affrontare quindi lo stress del momento da un punto di vista diverso, ci servirà a relativizzare la sua portata in quanto comprenderemo che gestire questa situazione con rabbia lungi dall’aiutarci ci farà invece ammalare. Se abbiamo per esempio un vicino di casa rumoroso, conti- nuare a lamentarci, arrabbiarci, o peggio andare alla guerra con lui, non lo renderà meno rumoroso, ma porterà soltanto, fra le altre cose, a disturbi epatici. La malattia ha solo a che fare con il modo in cui affrontiamo i nostri conflitti, l’incapacità di gestire la collera, il rancore, la tristezza, la paura, gli attaccamenti alle cose, alle persone, la difficoltà con la quale riusciamo a rielaborare i lutti, i traumi, le perdite.

Se comprendo che questi derivano dal vicino e dalla mia guerra con lui capirò al tempo stesso come non valga assolutamente la pena di ammalarsi per un problema del genere: imparerò a lasciar correre e ad accettare la situazione, o meglio magari troverò la forza per affrontarla con il mio vi- cino, in una maniera non conflittuale, cercando di esporgli in maniera adeguata e gentile le mie motivazioni e innescando magari risposte e comportamenti analoghi.

Se viviamo una condizione di difficoltà lavorativa, imputare tutta la colpa alla crisi che ci circonda non contribuirà certo a risolverla, ma piuttosto ci toglierà risorse energetiche e fisiche importanti per fronteggiare le nostre difficoltà e magari superarle. Questo nuovo atteggiamento è quindi l’u- nico in grado di portare benessere al nostro corpo e di ristabilire lo stato di salute; il colore svolge un ruolo straordinario nell’aiutarci a comprendere il significato delle malattie e a mutare atteggiamento. La comprensione grazie al colore

I colori parlano il linguaggio dell’anima, l’unico che può essere realmente compreso nell’individuo perché arriva direttamente al suo inconscio, lì dove sono registrati i suoi aspetti più profondi. Essi consentono all’uomo di vedere chiaro qualcosa che ha già dentro di sé in forma non razio- nale e inconscia. E il linguaggio dell’anima è sempre un linguaggio ricchissimo di parole-significati-sfumature, molto più espressivo del linguaggio verbale e in grado di comunicare infinitamente di più delle semplici parole.

Per comprendere quindi perché un organo si è ammalato dobbiamo comprendere l’informazione che lo ha reso tale.

La comprensione del retroscena psichico spirituale di una malattia organica diventa quindi il primo passo all’interno di un percorso evolutivo e di salute. Esso di per sé, però, il più delle volte non basta ad attivare processi di guarigione: la semplice presa di coscienza, pur essendo particolarmente importante, finisce il più delle volte con il non essere sufficiente a determinare il benessere dell’individuo. Ecco allora che entra in gioco la cromopuntura che, essendo luce, è informazione pura, in grado cioè di interagire e regolare l’informazione alterata a monte del danno organico, di veicolare una nuova informazione di salute e di conseguenza di contribuire all’alleviamento del sintomo organico stesso.

Grazie alla sua azione il paziente è in grado di rielaborare il conflitto psico-spirituale che è a monte della sua patologia, una rielaborazione che avviene a livello del suo inconscio, lì dove quel conflitto è registrato.

È come se la presa di coscienza di quel conflitto avvenisse in maniera non verbale, ma attraverso l’azione terapeutica del colore. ( Vincenzo Primitivo)


Cromopuntura. Le frequenze dell'anima
Riflessioni sulla terapia con il colore secondo Peter Mandel
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 15

martedì 29 novembre 2016

Le Tecniche Mentali di Grigorij Grabovoj

“Dobbiamo imparare a pensare come Dio, il creatore: tradurre il sapere dell’anima in una forma logica e utilizzarla consapevolmente”.
-Grigorij Grabovoj


Ogni sistema vivente e ogni oggetto che ci circonda è in perenne movimento e possiede una vibrazione di base che lo contraddistingue.

Questa vibrazione può essere decodificata e trasformata in una categoria logica, come per esempio un numero o una forma geometrica conosciuta, dalla quale si possono ricavare informazioni sulla sua essenza (materia, consapevolezza, ambiente).

Partendo da questi presupposti, Grigorij Grabovoj ha elaborato diverse tecniche innovative sul pilotaggio della realtà e lo sviluppo armonico, capaci di riportare ordine, armonia e salute nel quotidiano.

"Si può raggiungere uno stato ovvero il livello di controllo in cui non ci ammaliamo più. Entriamo in un'aera in cui riceviamo una conoscenza accurata e l'assenza di malattie. Sincronizzandoci con l'azione di Dio riceviamo quel controllo che diventa la Norma che governa la nostra vita. Si tratta di una relazione stretta con Dio. Dio dona solo la macro-salvezza. Non appena accediamo a questo livello di controllo riceviamo la Norma in ogni caso possibile, dato che l'azione di Dio è presente ovunque e si tratta di un'azione universale perchè Dio agisce nell'area del suo corpo fisico e in maniera macro-creativa. Se seguiamo il percorso del segnale verso un punto specifico possiamo ricevere la norma di Dio in quel punto esatto. Quando agiamo in questo modo possiamo passare informazioni a tutti, indistintamente. Quando cerchiamo di trasmetter informazioni a tutti la nostra anima diventa limpida e luminosa. Si crea un preciso livello di pace attorno a noi tale che la luce si materializza per tutti immediatamente. Non abbiamo bisogno di trasformare la struttura di controllo in un livello logico o di creare nuove tecnologie. L'importante è mostrare lo splendore della nostra anima che si illumina con la conoscenza della vita universale, la vita eterna in generale e la salvezza universale."



Le Tecniche Mentali di Grigorij Grabovoj
Pilotaggio della realtà e sviluppo armonico - Il libretto contiene una selezione di sequenze numeriche per rigenerare e guarire il tuo corpo
Voto medio su 21 recensioni: Sufficiente
€ 23.5

domenica 27 novembre 2016

GINNASTICA ENERGETICA

... Questa ginnastica apre i canali per ricevere delle energie pulite. Secondo alcuni siti russi, chi la fa ringiovanisce, migliora tutti gli indici della salute e, inoltre, gli strumenti che diagnosticano l'aura, la "vedono", subito dopo, omogenea e bianco-azzurra.
Io non so se è davvero tutto così, ma è una ginnastica che non richiede grandi sforzi, occupa 5 minuti e la si può fare a letto. O in piedi.
Se non non ve la segnalavo (troppa fatica) :-)

1. Ruotare i piedi (insieme se lo fate a letto, o uno alla volta, se state in piedi), in entrambi i sensi, 4 volte.

2. Ruotare, con le ginocchia piegate, le gambe, 4 volte, in entrambi i sensi.

3. Ruotare le articolazioni dell'anca (una alla volta), 4 volte, in entrambi i sensi.

4. Ruotare il bacino sollevando le natiche , 4 volte, in entrambi i sensi.

5. Muovere le mani (entrambe), avanti e indietro, 4 volte.

6. Muovere i gomiti (entrambi), avanti e indietro, 4 volte.

7. Ruotare (o muovere) entrambe le spalle, 4 volte.

8. Sollevarsi sui gomiti e chinare la testa (avanti-indietro), 4 volte, poi ruotare la testa in senso orario ed antiorario, 4 volte.

9. Muovere gli occhi, 4 volte (in su e in giù), poi ruotarli in senso orario ed antiorario. Sempre 4 volte.

10. Se il letto è sufficientemente duro: appoggiandosi sulle scapole e sui piedi, con le ginocchia piegate, le mani sotto la testa sul cuscino: fare dei movimenti in avanti con le ginocchia (come se volessimo andare avanti). Avviene una torsione della colonna e le vertebre si metterebbero a posto (non subito ma dopo alcuni allenamenti). :-) Direi non no farlo a chi ha problemi con la schiena o le ernie, non si sa mai.

11. Alla fine, sfregare bene le mani e i piedi, le orecchie, i polsi, passiamo le mani sul viso (come per lavarlo), sulla testa e battiamo le mani!
Non è obbligatorio farla al risveglio, si può farla quando ci va, quando ne abbiamo voglia...

Advanced Mind Insitute Italia


Per essere forti e vitali e ricaricare il nostro corpo ci viene in aiuto la ginnastica energetica

Questo libro è dedicato soprattutto a coloro i quali sono interessati a conoscere e comprendere l'uomo nella sua totalità e nella sua essenza.

L'Autore si propone infatti di suggerire una pratica salutistica che possa migliorare il rapporto tra noi e la nostra salute, tra noi e il mondo che ci circonda, tra noi e la nostra vita.

È molto importante conoscere il proprio potenziale energetico anche in vista di una sua positiva utilizzazione per essere sempre più vitali ed efficienti.

Il nostro organismo è immerso in una miriade di campi magnetici presenti nell'atmosfera e nei corpi fisici, sebbene la scienza ufficiale continui ancora ad ignorare o addirittura a negare l'esistenza del campo energetico umano.

La scarsa conoscenza di tale campo energetico influenza negativamente la possibilità di sfruttare nel modo migliore le proprie risorse e le proprie risorse e le proprie potenzialità.

Questo libro cerca anche di porre rimedio a tali carenze. Nella pratica quotidiana, la ginnastica energetica risulta un ottimo metodo per accrescere la forza, il tono muscolare, l'elasticità, la resistenza alla fatica, mediante esercizi che agiscono positivamente sul campo energetico umano; dalla sua pratica costante possono trarre vantaggio persone di tutte le età.

Ginnastica Energetica
Per essere forti e vitali e ricaricare il nostro corpo
€ 14

venerdì 25 novembre 2016

Cosa risolve Blancodent e a cosa si oppone

La filosofia che sta dietro la creazione di Blancodent parte da un concetto di benessere che abbraccia non solo l'igiene dentale ma l'intero organismo. Spesso non si da abbastanza peso al fatto che determinate sostanze vengono ingerite si in piccole quantità, ma vengono ingerite per tutta una vita per cui è inevitabile che lascino qualche traccia o causino qualche scompenso nell'organismo. Essendo completamente naturale Blancodent si oppone all'utilizzo di una serie di prodotti non proprio benefici che vengono utilizzati nella maggior parte dei dentifrici commerciali. ...
SENZA FLUORO.

Numerosi studi parlano del fluoro contenuto nei dentifrici, lo classificano a certi dosaggi come veleno, il fluoro viene assorbito e crea danni soprattutto al sistema nervoso centrale, ci rende infelici, depressi, inattivi ed addomesticabili, alcuni ipotizzano e non so come dargli torto, affinché i bombardamenti mediatici possano avere effetto su di noi.

Il sistema nervoso deve invece rimanere bello sveglio e tonico, perché è da lì che poi partono tutti gli impulsi per tutti gli organi del corpo, ed è quindi fondamentale per proteggere la nostra salute più di ogni altra cosa.

Blancodent va in questa direzione contiene oli essenziali tonificanti per cellule vive, sveglie e frizzanti. Tanto per usare un linguaggio popolare e comprensibile.

SCHIUMOGENI.

Blancodent si oppone all'uso di schiumogeni nei dentifrici. Se notate ad esempio nel bagno schiuma, nel lavare i piatti ecc… vi sarete resi conto che la schiuma gonfia le particelle d’acqua. Basta un bicchiere d'acqua per fare una montagna di schiuma e poi serve moltissima acqua per eliminarla e se non finisse nello scarico in realtà non la si eliminerebbe mai.

Per uso esterno e domestico la schiuma può avere la sua utilità e non fa danni ma per uso interno crea problemi al corpo. Le mucose umide del cavo orale assorbono questi schiumogeni e si gonfiano. Queste mucose sono nel punto più importante del nostro corpo a diretto contatto e nello spazio dove passano le arterie più importanti che portano sangue al cervello, i canali delle vie respiratorie ecc..

Se ci pensate a parte i muscoli esterni e gli strati della pelle con i relativi tessuti grassi, in un diametro di poco più di 10 centimetri, ci sono le vertebre cervicali, il midollo osseo, ghiandole salivari, corde vocali, trachea ecc.. Noi riteniamo che se queste mucose vengono rigonfiate dagli schiumogeni, possono creare seri problemi alla nostra salute. E qui i medici “dell’élite” ci dovrebbero rispondere se queste mucose rigonfiate ed irritate non siano anch’esse responsabili di problemi gravissimi alla salute come gli ictus e altre patologie severe, in aumento nei tempi moderni, e se questo non può essere messo in relazione al fatto che molti anni fa quando non esistevano gli schiumogeni nei dentifrici, queste patologie erano meno frequenti.

Il dentifricio concentrato Blancodent non usa schiumogeni e fa l’esatto contrario tonifica le mucose, le rassoda e le sgonfia.

ADDENSANTI

Se nei dentifrici non ci fossero addensanti chimici, dal tubetto uscirebbe una specie d’acqua densa che non rimarrebbe sullo spazzolino. Per “risolvere questo falso problema” vengono messi gli addensanti che rendono il dentifricio pastoso. Anche qui i medici “dell’élite” dovrebbero rispondere a questa semplice domanda: “Se questi addensanti rendono densa l’acqua del dentifricio, potrebbero rendere densa anche l’acqua delle cellule del cavo orale che viene poi assorbita dal nostro corpo?”

La risposta è assolutamente Si.

Il problema e che a molti di loro non interessa porsi tale domanda. Un altro quesito interessante al quale dovrebbero rispondere potrebbe essere: "Se i fluidi del sangue sono più densi possono procurare problemi circolatori, infarti e altri gravi patologie?" Scorre meglio nelle nostre arterie e nel nostro cuore una sostanza fluida o una sostanza densa? Qui lasciamo la risposta a voi persone di buon senso.

Per concludere questa parte potremmo sintetizzare facendo un paragone con informazioni nutrizionali ormai fortunatamente note, che gli schiumogeni possono essere paragonati a latte latticini e derivati e gli addensanti al glutine e ai cereali. In effetti se si guarda il glutine appare come una sostanza gommosa, difficile da scomporre, densissima e che sicuramente circola con difficoltà, e crea quindi problemi circolatori. Il glutine è pastoso e ci si fabbrica la pasta, gli addensanti del dentifricio fanno la stessa cosa, creano sempre una pasta, la pasta dentifricia. Quando ciò che c’è nel tubetto lo chiamano dentifricio ci ingannano, il suo nome originale corretto era “pasta dentifricia”.

Blancodent in polvere è un dentifricio vero, il tubetto è una pasta.

BLANCODENT ANTIACIDO.

“I fabbricanti dei dentifrici sempre dell’élite” non si preoccupano troppo del fatto che il loro prodotto nel complesso sia antiacido, noi invece ce ne preoccupiamo molto. In primo luogo perché i batteri che causano le carie vivono negli acidi, ma anche perché l’assorbimento dei cibi e di tutto ciò che mettiamo in bocca avviene già attraverso le mucose del cavo orale e poi naturalmente in maggior misura quando vanno nel sistema digestivo quando li ingeriamo. Noi insistiamo molto affinché il nostro prodotto sia antiacido anche perché tutti gli studi dimostrano che ad esempio le cellule tumorali vivono e proliferano in ambienti acidi e che la maggior parte delle infiammazioni e malattie hanno a che fare con l’acidità delle cellule.

Un elemento vitale per la nostra salute è l’ossigeno e qui sottolineiamo che le cellule acide malate vivono senza ossigeno e che invece i prodotti antiacidi migliorano l’ossigenazione. Per tutti questi motivi non è inusuale sentirsi dire da coloro che usano Blancodent che respirano meglio e si sentono più ossigenati.

Prova i prodotti Blancodent iscriviti come cliente

Guadagna con Blancodent iscriviti come incaricato

Per info

http://www.blancodent.net/ivanovagnotti



lunedì 21 novembre 2016

ZONAR

Zonar anestetizza, distende, rilassa
È un simbolo utile per iniziare un trattamento perché prepara la persona a ricevere una guarigione profonda. Zonar anestetizza, induce sonnolenza, favorisce la distensione muscolare, il rilassamento, la calma emotiva, la quiete mentale.

Zonar aiuta a guarire a livello cellulare
Ogni emozione, ogni vissuto, ogni stato d’animo lascia la propria traccia nella materia. A maggior ragione, quando viviamo esperienze forti, queste diventano realmente parte della nostra struttura chimica e si imprimono nelle nostre cellule. A causa di ciò, le nostre cellule contengono la memoria di ogni trauma (o persino le sensazioni e le idee negative che ci portiamo da altre vite). Zonar lavora su tali problematiche nascoste che si sono installate nelle cellule del nostro corpo e aiuta a guarirle. Zonar può essere combinato con il simbolo a distanza di Usui (HSZSN) per inviare una potente energia di guarigione.

Zonar aiuta a guarire le ferite da abusi infantili
Zonar funziona bene nel curare i traumi derivanti da abusi in età infantile o altre situazioni che sono state così traumatiche che la persona non è stata capace di elaborarle a livello conscio e le ha seppellite o immagazzinate lontano dalla mente conscia. Zonar aiuta a lavorare su queste problematiche profonde, a lasciarle andare e a guarirle.

Zonar aiuta a guarire le problematiche legate alle vite passate
Zonar aiuta a guarire le problematiche che ci portiamo da altre vite, inoltre funziona interdimensionalmente, ovvero si ritiene che agisca sulle esperienze avute su altri pianeti o fra le varie vite. Per guarire una problematica che ritieni dipenda da un’altra vita, combina Zonar e il simbolo a distanza di Usui (HSZSN) all’interno di contesto meditativo dirigendo l’energia con l’intento di guarire la causa. FONTE



venerdì 18 novembre 2016

BLANCODENT COPLETAMENTE ANTIACIDO








































Incaricato BLANCODENT Ivano Vagnotti

prova i prodotti Blancodent iscriviti come cliente

Guadagna con Blancodent iscriviti come incaricato

Per info 


UN PRONTO SOCCORSO CASALINGO PER LA PRESSIONE ALTA
















Molte persone conoscono il problema degli sbalzi della pressione. Le cause sono tante: stress, mancanza d riposo, fumo, alcol, eccesso di peso. Per normalizzare la pressione, occorre cambiare l'alimentazione e condurre una vita sana. Anche questo però, non sempre aiuta, e le probabilità di arrivare all'ipertensione, con l'età, crescono. .
I produttori dei farmaci inventano delle pastiglie miracolose (che a volte sono più dannose che utili).


COME ABBASSARE la pressione:

1. PUNTI 1-2. Passa le dita lungo la linea 1-2, senza premere. Toccala leggermente con le punta delle dita. La linea inizia sotto i lobi delle orecchie. Ripeti 10 volte, a destra e a sinistra.

2. PUNTO 3. La linea 3 inizia all'altezza del lobo (a 1 cm) e forma una curva che si dirige verso il naso. Massaggiala leggermente, senza premere, da entrambe le parti del viso (a destra e a sinistra). Cerca di rilassarti e pensa al risultato positivo.

Questo metodo della medicina cinese normalizza la pressione sanguigna in pochi minuti.


Advanced Mind Insitute

domenica 13 novembre 2016

IL FLUORO E' TOSSICO ! (quello che vi mettono nel dentifricio)

Il Fluoro usato per la fluoroprofilassi infantile, contenuto in dentifrici, chewing gum, gocce, pasticche, collutori, acque, bevande e in altri numerosi prodotti é tossico e cancerogeno!

Il fluoruro di sodio è un ingrediente comune dei veleni per topi e scarafaggi, degli anestetici, dei farmaci psichiatrici (Prozac), il Valium, ecc., ipnotici e del gas nervino (Sarin).

Prove scientifiche indipendenti hanno rivelato che il fluoruro causa vari disturbi mentali, oltre poi a ridurre la durata della vita e a danneggiare la struttura ossea.

I danni accertati dall’ingestione del fluoro sono:

Rischi al cervello (NRC National Research Council), 1 ppm, ossia una parte per milione di fluoro può produrre nei bambini deficienze di apprendimento e difficoltà di concentrazione. Ricordiamo che nei dentifrici di uso comune c'è una quantità di circa 1500 ppm.

Rischi per la ghiandola tiroidea: il fluoro agisce come smembratore endocrino, sempre secondo NRC, 0.01 - 0.03 mg di fluoro per Kg al giorno possono ridurre le funzioni della tiroide in soggetti con basso tasso di iodio, questa riduzione può portare ad un calo dell’acutezza mentale, depressione e aumento di peso corporeo.

Rischio per le ossa: il fluoro riduce la resistenza delle ossa ed espone a fratture, per ora non ci sono dati sul quantitativo di fluoro oltre il quale aumentano i rischi per le ossa, l’unico dato disponibile parla di 1.5 ppm.

Rischio di cancro alle ossa: studi su animali ed umani, inclusi gli ultimi studi dell’università di Harvard hanno stabilito con certezza il collegamento tra fluoro e osteosarcoma (cancro delle ossa) in uomini al di sotto di 20 anni. A questo proposito è disponibile una dettagliata relazione redatta dal National Toxicology Program che ha seguito gli adolescenti monitorati, va detto che purtroppo più della meta di questi soggetti sono deceduti dopo alcuni anni dalla diagnosi dell’osteosarcoma.

Rischi per pazienti sofferenti ai reni: pazienti sofferenti di patologie che coinvolgono i reni hanno manifestato un’alta sensibilità alla tossicità del fluoro, questa sensibilità è dovuta all’incapacità di questi soggetti ad eliminare dal corpo il fluoro assunto. Come risultato si ha una elevata presenza di fluoro nelle ossa ed un aggravamento o insorgenza di un disturbo conosciuto col nome di osteodistrofia renale.

Nel 1944 il Journal of American Dental Association scrisse che la fluorazione causa OSTEOPOROSI, GOZZO e malattie alla spina dorsale.

Nel 1990 uno studio confermo' la correlazione tra fratture ossee e fluoro. La Cornell University scopri invece danni ai reni.

Mentre uno studio del 1978 dell' Universita' di Yale scopri che bastava 1ppm di FLUORURO per diminuire resistenza e elasticità delle ossa.

Nel 1987 NCI americana (Istituto dei Tumori) stabiliva relazione tra cancro (osteocarcinoma) e fluoro nell'acqua potabile!

Danneggia la ghiandola pineale: la maggior parte del fluoruro che entra nel corpo non è facilmente eliminata, infatti tende ad accumularsi nelle ossa del corpo e nei denti. Recentemente, è stato scoperto che si accumula ancor più nella ghiandola pineale, situata al centro del cervello. Possiamo considerare la ghiandola pineale (o epifisi) il "congegno" più sofisticato che si trova nel nostro corpo. Si tratta di una ghiandola endocrina dalla forma simile ad una pigna ma poco più grande di un chicco di mais e la sua attività è prevalentemente notturna poiché influenzata dalla luce. Cartesio la definì la "sede dell'anima" nel XVII secolo e da allora gli studi proseguirono nella convinzione che fosse implicata negli equilibri della psiche. Situata al centro del nostro cervello, è collegata allo stesso da sofisticate reti neuronali ed è conosciuta soprattutto perché sovrintende e sostiene una moltitudine di funzioni vitali, tra le quali la regolazione del ritmo circadiano sonno-veglia e dell'orologio biologico (crescita, sviluppo, maturazione sessuale).

Una ghiandola pineale. Il fluoro vi si è depositato sopra a causa del suo accumulo dovuto all'utilizzo di prodotti contenenti Fluoruro di Sodio.


Il fluoruro si accumula nelle ossa e le rende piu' fragili e soggette a fratturarsi perché danneggia gli enzimi, in particolare quelli delle ossa, che contengono il 99% del fluoruro del corpo. Con gli enzimi danneggiati dal fluoruro e incapaci di produrre il collagene necessario a mantenere le ossa forti e in buona salute, esse divengono fragili e deboli.

Il Dott. Durrant-Peatfield ci dice che il fluoro è un veleno che distrugge gli enzimi. Il suo accumulo nella tiroide è causa di squilibri ormonali. E' associato a malattie autoimmuni oltre all'osteoporosi, l'osteosarcoma e perfino un'aumento del cancro alla tiroide.

Il dr. Joel Kaufmann, professore emerito di chimica all’Università delle Scienze di Phiadelphia, parla fuori dalle righe: “I promotori della fluorurizzazione hanno censurato la maggior parte dei media, hanno ignorato importanti discussioni in merito, hanno calunniato molti oppositori della fluorurizzazione, e capovolto giudizi legali contro la fluorizzazione in un modo che dimostra il loro potere politico. Si è poi scoperto che molti studi le cui conclusioni erano a favore della fluorurizzazione non erano supportati dai loro stessi dati.” - J. Am. Phys. Surg.

Fonte
Il fluoro é tossico E cancerogeno
http://laviadiuscita.net

Non é solo il fluoro che é dannoso ma anche molte delle altre sostanze chimiche contenute nei classici tubetti di dentifricio

Ci sono Varie alternative all'uso dei dentifrici di uso comune, una di queste é l'uso della polvere dentifricia BLANCODENT a base di bicarbonato sublimato

La filosofia che sta dietro la creazione di Blancodent parte da un concetto di benessere che abbraccia non solo l'igiene dentale ma l'intero organismo. Spesso non si da abbastanza peso al fatto che determinate sostanze vengono ingerite si in piccole quantità, ma vengono ingerite per tutta una vita per cui è inevitabile che lascino qualche traccia o causino qualche scompenso nell'organismo. Essendo completamente naturale Blancodent si oppone all'utilizzo di una serie di prodotti non proprio benefici che vengono utilizzati nella maggior parte dei dentifrici commerciali. ...

SENZA FLUORO.

Numerosi studi parlano del fluoro contenuto nei dentifrici, lo classificano a certi dosaggi come veleno, il fluoro viene assorbito e crea danni soprattutto al sistema nervoso centrale, ci rende infelici, depressi, inattivi ed addomesticabili, alcuni ipotizzano e non so come dargli torto, affinché i bombardamenti mediatici possano avere effetto su di noi.

Il sistema nervoso deve invece rimanere bello sveglio e tonico, perché è da lì che poi partono tutti gli impulsi per tutti gli organi del corpo, ed è quindi fondamentale per proteggere la nostra salute più di ogni altra cosa.

Blancodent va in questa direzione contiene oli essenziali tonificanti per cellule vive, sveglie e frizzanti. Tanto per usare un linguaggio popolare e comprensibile.

SCHIUMOGENI.

Blancodent si oppone all'uso di schiumogeni nei dentifrici. Se notate ad esempio nel bagno schiuma, nel lavare i piatti ecc… vi sarete resi conto che la schiuma gonfia le particelle d’acqua. Basta un bicchiere d'acqua per fare una montagna di schiuma e poi serve moltissima acqua per eliminarla e se non finisse nello scarico in realtà non la si eliminerebbe mai.

Per uso esterno e domestico la schiuma può avere la sua utilità e non fa danni ma per uso interno crea problemi al corpo. Le mucose umide del cavo orale assorbono questi schiumogeni e si gonfiano. Queste mucose sono nel punto più importante del nostro corpo a diretto contatto e nello spazio dove passano le arterie più importanti che portano sangue al cervello, i canali delle vie respiratorie ecc..

Se ci pensate a parte i muscoli esterni e gli strati della pelle con i relativi tessuti grassi, in un diametro di poco più di 10 centimetri, ci sono le vertebre cervicali, il midollo osseo, ghiandole salivari, corde vocali, trachea ecc.. Noi riteniamo che se queste mucose vengono rigonfiate dagli schiumogeni, possono creare seri problemi alla nostra salute. E qui i medici “dell’élite” ci dovrebbero rispondere se queste mucose rigonfiate ed irritate non siano anch’esse responsabili di problemi gravissimi alla salute come gli ictus e altre patologie severe, in aumento nei tempi moderni, e se questo non può essere messo in relazione al fatto che molti anni fa quando non esistevano gli schiumogeni nei dentifrici, queste patologie erano meno frequenti.

Il dentifricio concentrato Blancodent non usa schiumogeni e fa l’esatto contrario tonifica le mucose, le rassoda e le sgonfia.

ADDENSANTI

Se nei dentifrici non ci fossero addensanti chimici, dal tubetto uscirebbe una specie d’acqua densa che non rimarrebbe sullo spazzolino. Per “risolvere questo falso problema” vengono messi gli addensanti che rendono il dentifricio pastoso. Anche qui i medici “dell’élite” dovrebbero rispondere a questa semplice domanda: “Se questi addensanti rendono densa l’acqua del dentifricio, potrebbero rendere densa anche l’acqua delle cellule del cavo orale che viene poi assorbita dal nostro corpo?”

La risposta è assolutamente Si.

Il problema e che a molti di loro non interessa porsi tale domanda. Un altro quesito interessante al quale dovrebbero rispondere potrebbe essere: "Se i fluidi del sangue sono più densi possono procurare problemi circolatori, infarti e altri gravi patologie?" Scorre meglio nelle nostre arterie e nel nostro cuore una sostanza fluida o una sostanza densa? Qui lasciamo la risposta a voi persone di buon senso.

Per concludere questa parte potremmo sintetizzare facendo un paragone con informazioni nutrizionali ormai fortunatamente note, che gli schiumogeni possono essere paragonati a latte latticini e derivati e gli addensanti al glutine e ai cereali. In effetti se si guarda il glutine appare come una sostanza gommosa, difficile da scomporre, densissima e che sicuramente circola con difficoltà, e crea quindi problemi circolatori. Il glutine è pastoso e ci si fabbrica la pasta, gli addensanti del dentifricio fanno la stessa cosa, creano sempre una pasta, la pasta dentifricia. Quando ciò che c’è nel tubetto lo chiamano dentifricio ci ingannano, il suo nome originale corretto era “pasta dentifricia”.

Blancodent in polvere è un dentifricio vero, il tubetto è una pasta.

BLANCODENT ANTIACIDO.

“I fabbricanti dei dentifrici sempre dell’élite” non si preoccupano troppo del fatto che il loro prodotto nel complesso sia antiacido, noi invece ce ne preoccupiamo molto. In primo luogo perché i batteri che causano le carie vivono negli acidi, ma anche perché l’assorbimento dei cibi e di tutto ciò che mettiamo in bocca avviene già attraverso le mucose del cavo orale e poi naturalmente in maggior misura quando vanno nel sistema digestivo quando li ingeriamo. Noi insistiamo molto affinché il nostro prodotto sia antiacido anche perché tutti gli studi dimostrano che ad esempio le cellule tumorali vivono e proliferano in ambienti acidi e che la maggior parte delle infiammazioni e malattie hanno a che fare con l’acidità delle cellule.

Un elemento vitale per la nostra salute è l’ossigeno e qui sottolineiamo che le cellule acide malate vivono senza ossigeno e che invece i prodotti antiacidi migliorano l’ossigenazione. Per tutti questi motivi non è inusuale sentirsi dire da coloro che usano Blancodent che respirano meglio e si sentono più ossigenati.


Qui sotto un link dove puoi acquistare i prodotti Blancodent oppure diventare incaricato alle vendite
diffondendo cosi' un modo sano per la pulizia di denti e gengive e per la salute di tutto il corpo in generale
http://www.blancodent.net/ivanovagnotti

PROGRAMMA PER SBLOCCARE IL CHAKRA DELLA GOLA






"Pubblico questo programma su richiesta di una ascoltatrice, e sono sicuro che sarà utile a molte altre persone. Lo sblocco del Vishuddha (il 5° chakra, o il chakra della gola) non è una cosa facile, ma molto importante. Questo programma è basato sulle frequenze del 5° chakra e contribuisce al suo buon funzionamento.
Il chakra ha il colore azzurro, ascoltando il programma visualizzate questo colore che si diffonde nell'area della gola.
Potete ascoltarlo a qualsiasi ora, le cuffie non sono obbligatorie.
Concentrate la vostra attenzione sulla gola e sulla tiroide; sentite come i suoni penetrano in quest'area, tolgono tutti i blocchi e migliorano la vostra capacità di comunicazione con la gente che vi circonda e con il mondo."
(Lenny Rossolovski)

venerdì 11 novembre 2016

THE FIVE TIBETAN RITES

MAPPA VISO


PUNTI TAI CHONG







One of these essential points is Tai Chong (LV3) and is located between the thumb from the leg and the second finger, right in the ares below the skin, where the fingers unite.


This point suggests that can cure headaches, reduce stress, help you get rid of anger, relieves back pain, tension, menstrual cramps , limb pains, insomnia and anxiety.

In addition, stimulation of this point is beneficial in cases of digestive problems, genital pain, headaches, sores and eye problems.

To enjoy the benefits, you must stimulate this point in this way: move your finger in the space between two fingers, until the tip of the fingers. Then focus only on the point that I mentioned above, and apply pressure and massage it for three seconds, then rest for a period of five seconds.

Repeat the massage for two minutes. You have to rub the point in the opposite direction of clockwise.



Uno di questi punti essenziali è Tai Chong (LV3) e si trova tra il pollice dalla gamba e il secondo dito, proprio  dove le dita si uniscono. Questo punto  può curare il mal di testa, ridurre lo stress, aiutare a sbarazzarsi di rabbia, allevia il mal di schiena, tensione, crampi mestruali, dolori agli arti, insonnia e ansia. Inoltre, la stimolazione di questo punto è utile in caso di problemi digestivi, dolori genitali, mal di testa, ferite e problemi agli occhi. Per godere dei benefici, è necessario stimolare questo punto in questo modo: spostare il dito nello spazio tra due dita, fino a quando la punta delle dita. Poi concentrarsi solo sul punto che ho citato sopra, e applicare una pressione e massaggiare per tre secondi, poi riposare per un periodo di cinque secondi. Ripetere il massaggio per due minuti. Bisogna strofinare il punto nella direzione opposta in senso orario.

In cromopuntura é un punto linfatico molto importante trattare con il colore GIALLO  per un minuto
vedi a proposito le zone linfatiche sul dorso del piede
http://cromopuntura-cromos.blogspot.it/2016/08/le-zone-linfatiche-sul-dorso-del-piede.html

giovedì 10 novembre 2016

PER RICARICARE LE PILE: UNA MEDITAZIONE PER AUMENTARE L'ENERGIA VITALE

Anni fa è stata questa meditazione a far risvegliare l'interesse per la neuroacustica: se non provi di persona, non ci credi! 
Avevo l'inizio dell'Influenza, un po' di febbre, e mi preparavo alla solita storia: febbre, tosse, malessere diffuso per diversi giorni.
Ascoltai questa meditazione due volte, nel pomeriggio e la sera, prima di dormire.
Di notte sentii come se qualcuno mi togliesse una "coperta" calda e soffocante. Mi risvegliai in perfetta salute.

Sarà stata una reazione individuale? Ma il programma funziona (come funziona tutta la neuroacustica).

https://vimeo.com/87856896

Программа повышения уровня жизненной энергии from Lenny Rossolovski on Vimeo.

PER CHI E' STANCO MA NON HA TEMPO: RILASSAMENTO SUPER-VELOCE

:-)


In soli 10 minuti potete riposare e lasciare da parte lo stress. Questo programma può essere ascoltato sia in cuffia sia con lo stereo. E' una meditazione ALFA. Non sentite una musica: solo un leggero "rumore" che tuttavia funziona!

https://vimeo.com/89789331




10 минут быстрого релакса from Lenny Rossolovski on Vimeo.

martedì 8 novembre 2016

TRIANGOLO DEL SENTIRE SULLE ORECCHIE








































il triangolo descritto sopra ha la stessa funzione dell'ellisse del dolore, un incremento della consapevolezza su ciò' che si sente su ciò' che si prova, da fare prima di terapia che portano alla luce l'inconscio e problematiche personali, si può' fare ad esempio prima della terapia dei conflitti

TERAPIA CONFLITTI SEMPLIFICATA


prima tracciare l'ellisse del dolore vedi dettagli
poi tracciare le linee intorno alla testa infine la linee rosa, si differenzia in parte dall'ultima versione delle terapia, la prima versione usava invece dell'ellisse del dolore il triangolo del sentire sulle orecchie

IvanoV antar Raja










lunedì 7 novembre 2016

AUTOMASSAGGIO LINFODRENANTE DEL VISO

Offriamo una semplice tecnica per studiare il massaggio linfodrenante del viso , sviluppato da Shizu Saeki,  apprezzato dalle donne in tutto il mondo.

"Questo è uno strumento molto efficace per combattere le rughe e gli angoli cadenti della bocca," dice l'autore di Shizu Saeki. Questa semplice tecnica contribuirà a ridurre le rughe e l'età. Migliorare l'effetto di drenaggio linfatico nel viso , la  pelle diventa fresca e radiosa..



fare i  movimenti seguendo la direzione  delle frecce nelle zone tratteggiate premere con i polpastrelli















domenica 6 novembre 2016

ELISIR DI LUNGA VITA



Quali sono le reali potenzialit`a del genere umano? Si pu`o per davvero vivere 100-120 o, addirittura, 150 anni? Esiste qualche filtro magico che consenta una tale
longevita?
L’uomo ha sempre cercato, con ogni mezzo, qualcosa che gli permettesse di vivere il pi`u a lungo possibile, chiamandola, di volta in volta, “elisir di lunga vita”,
“fonte dell’eterna giovinezza”, ecc.. Ma `e sempre incorso nell’errore di cercare il fattore della longevità fuori di sè, nel mondo esterno, in un’acqua particolare, in
un filtro magico o in qualche macabro bagno di sangue. 









Non si è mai reso conto, invece, di avere in sè il segreto 
per vivere piu' a lungo, in perfetta forma e senza il tormento delle varie malattie.
L’uomo, allo stato attuale, vive troppo poco rispetto alle sue reali possibilità,
e quel poco lo vive male: malattie, disturbi, invecchiamento precoce lo assillano,
infatti, fin dalla nascita. Eppure, le scoperte dei biologi e i loro esperimenti hanno
dimostrato che tutte le cellule, purch´e mantenute in un ambiente congeniale, sono
capaci di vita illimitata. Questo grazie a sofisticati meccanismi messi in atto dalla
Natura al fine di rifornire costantemente le cellule di cibo, di acqua, di ossigeno e
di calore, liberandole, contemporaneamente, di tutti i detriti e le scorie che potrebbero
danneggiarle. E non c’`e ragione di credere che le cellule non possano vivere
a lungo ed in buone condizioni anche all’interno di un organismo umano, cosi'
come nelle piastre di coltura di un laboratorio: `e necessario solo che le funzioni
vitali non siano intaccate.
Purtroppo, però, troppo spesso fattori esterni all’organismo interferiscono con
le normali funzioni metaboliche, alterandole in varia misura.
Per comprendere le cause di tale alterazione, `e necessario riferirci ad alcuni
concetti frequentemente riportati nei testi di Igiene Naturale: la ENERVAZIONE
e la TOSSIEMIA.
Tutte le funzioni di un organismo vivente sono controllate dal sistema nervoso:
l’efficienza o la debolezza delle attivit`a metaboliche dipendono dalla quantità di
energia che, in un determinato momento, il sistema nervoso ha a disposizione.
Con un completo funzionamento del sistema nervoso, tutte le attività metaboliche
sono sufficienti al fabbisogno dell’organismo; quando tale funzionamento
`e inadeguato, le funzioni risultano rallentate, deboli ed inefficaci. Si instaura, in
questo caso, la Enervazione: i processi metabolici essenziali non si svolgono in
modo adeguato, e ci`o determina un graduale avvelenamento delle cellule. L’integrità
 funzionale e strutturale dell’organismo soffre di questa situazione: i processi
digestivi vengono alterati; l’azione depurativa dei reni viene rallentata, e con essa
l’eliminazione dei prodotti di rifiuto; il fegato e le ghiandole vengono danneggiati.
Si instaura cos`ı una condizione di tossiemia per l’accumulo, nell’organismo,
delle sostanze di rifiuto, delle tossine. Molto spesso, l’organismo umano impara a
convivere con le tossine che lo invadono, senza riuscire a neutralizzarne gli effetti
distruttivi, cos`ı poco a poco si ammala e invecchia. Tutto questo accade in vecchiaia,
perch´e troppo spesso, nella vita frenetica del mondo di oggi, dimentichiamo
lo scopo dell’esistenza umana che consiste nel raggiungimento della felicit`a.
E dimentichiamo anche che solo la gioia e la felicit`a possono darci un perfetto stato
di salute: pochi fattori contribuiscono a determinare una lunga esistenza quanto
un equilibrato stato mentale. . . .L’allegria rappresenta per il corpo quello che il
sole e la rugiada significano per i fiori e per le piante. . . ...
L’emotività, la paura, le preoccupazioni, la gelosia, il dolore, la fretta, la disonestà
, la rabbia, alterando le funzioni del corpo, producono enervazione e, di
conseguenza, tossiemia.
Solo l’autocontrollo coltiva l’equilibrio, l’allegria e la serenit`a, mettendo in
evidenza i lati positivi della vita, favorendo la salute ed una vita migliore.
Vi sono, poi, delle cattive abitudini che danneggiano l’organismo: il tabacco,
l’alcol, le varie droghe, ma anche alcune cosiddette “abitudini curative” (rimedi
contro il mal di testa, contro la stitichezza o contro lo stress e l’insonnia)
comportano l’ingestione di veleni che alterano tutte le funzioni dell’organismo.
La vita dell’uomo dovrebbe basarsi sulla conservazione dell’energia, non sulla
sua dissipazione. Uno dei tanti modi di sciupare l’energia vitale `e la tendenza agli
eccessi di vario genere.
TUTTI GLI ECCESSI SONO NOCIVI: tutto ci`o che va oltre le normali esigenze
fisiche e mentali `e dannoso. L’ambizione, la brama di gloria e di potere, una
vita movimentata ed eccitante, la iper-alimentazione, una eccessiva attivit`a sessuale,
l’indolenza, sono tutti fattori che portano ad oltrepassare i limiti tollerabili
dall’organismo e causano debolezza, sofferenze e morte prematura.
BISOGNA ELIMINARE DALLA NOSTRA VITA TUTTE LE FONTI DI

SOFFERENZA E MORTE: ECCO IL SEGRETO DELL’ELISIR DI LUNGA
VITA! E' in noi, e ognuno ha in sè le potenzialità per vivere a lungo, felice
e in perfetta salute, semplicemente seguendo le leggi della vita. La longevita' non
“capita”. Non accade “a caso” di vivere 40-80-120 anni: la vita non `e soggetta
al “caso”, ma quello che siamo oggi dipende da ci`o che abbiamo fatto in passato,
dalle ripetute violazioni delle leggi della vita. A nulla vale rincorrere una falsa
longevità, quella “artificiale”, fatta di farmaci miracolosi, di trapianti di organi,
di organi artificiali, di estratti ghiandolari. L’uomo non pu`o essere costretto, per
sopravvivere, ad un continuo “pellegrinaggio” presso le “officine specializzate”
alla ricerca di un “pezzo di ricambio” che gli si addica: è sufficiente correggere i
sistemi di vita per evitare il deterioramento dell’organismo. Un ostacolo alla corretta
attuazione del vivere secondo natura è rappresentato dalla scienza medica:
esiste nella popolazione di tutto il mondo la convinzione che la medicina possa
realmente salvare la vita. Finchè l’uomo rimarrà convinto di ciò, finchè crederà
che una vita dissoluta possa essere resa innocua ingerendo medicine, continuerà
ad infrangere le regole che dovrebbe rispettare ed aggraverà sempre di piu' il suo
stato di malattia.
La vera “vita regolata” non `e quella che i medici professano e consigliano:
mangiare in abbondanza, vaccinarsi ed immunizzarsi contro le malattie.
La vera “vita regolata” `e quella “naturale”. Seguite le sue leggi e vivrete
veramente a lungo ed in buona salute.
......


Non potrei concludere meglio questa introduzione se non citando il passo che
conclude questo libro: la pratica medica, in tutti i suoi rami, è, sia in teoria
che in pratica, la maggiore causa di malattia, degenerazione e morte nella
vita moderna. `E l’unica barriera effettiva alla salute e alla forza. Aboliamo la
medicina in tutte le sue forme e la vita umana si allungher`a mediamente di dieci
anni per decennio.



L’ANTICO SEGRETO PER RINGIOVANIRE  dr. Shelton

UN SEMPLICE METODO PER CAMBIARE LE ABITUDINI

La tecnica è estremamente semplice e fu usata già migliaia d anni fa in Oriente per togliere il dolore. Ma è efficace anche per distruggere le vecchie abitudini e per promuovere quelle nuove. Si tratta di picchiettare, con tre dita, l'area dell'osso temporale, all'inizio delle tempie e intorno alle orecchie.
La procedura calma il meridiano Triplice Riscaldatore, perché trattate l'area nella direzione opposta al suo naturale scorrimento; Il meridiano Triplice Riscaldatore è decisivo nella regolazione delle abitudini.
L'emisfero sinistro è responsabile per la critica, per le affermazioni espresse con parole negative, e perciò queste affermazioni si accompagnano con un "picchiettio" della parte sinistra.
L'emisfero destro è suscettibile a tutto il positivo, perciò il trattamento "positivo" si fa dalla parte destra.
Inizio: stabilite quale abitudine, o una reazione emozionale automatica, o uno stato di salute, vorreste cambiare. Descrivetelo con una frase, sempre al presente ("già fatto").

Per esempio:
"Quando sono sottoposto alla pressione, mantengo la calma".
Poi riscrivete la stessa frase/concetto usando le parole negative (usando le parole no", o "mai"): "Quando sarò sottoposto alla pressione non sarò mai più stressato" . Da notare: la frase rimane positiva anche se è espressa così.
Tempo del trattamento: 1 minuto.

1. Partendo dalle tempie, picchiettate la parte SINISTRA della testa con tre dita, pronunciando l'affermazione "al negativo". Trattate la testa con una certa pressione, andando dal davanti indietro per circa 5 volte, ogni volta ripetendo la frase.

2. Ripetete l'operazione dalla parte destra, battendo la testa con la mano destra, pronunciando la vostra affermazione (la stessa) al positivo. Più "battete" l'affermazione più effetto ci sarà.

3. Ripetete la tecnica diverse volte al giorno.

L'effetto di questa tecnica si propagherà non solo sl cervello ma anche su ciascun meridiano, per cui, la vostra programmazione sarà percepita da ogni sistema del vostro organismo.

Un esempio fatto da Donna Iden ("medicina Energetica"):
"Diversi anni fa diventai molto sensibile alle infezioni. Iniziai a "battere" nella tempia sinistra: "Il mio TIMO non permette più agli agenti patogeni di irrompere nel mio organismo", e nella tempia destra: "Il mio TIMO rafforza le frontiere del mio organismo che non fanno passare le infezioni". Non solo la mia sensibilità alle infezioni è diminuita, ma è anche migliorata la mia capacità di stabilire i netti confini nei rapporti con le persone. Riducendo il vostro intento in due brevi affermazioni, a volte potete avere questi effetti."
Una variante;
Senza parole, accarezzate questa area con le dita, respirando profondamente. Quando, per esempio, avete un attacco di fame: accarezzate i punti sulle tempie (destra e sinistra) contemporaneamente, respirando profondamente. Molte persone sentono, grazie a questa semplice tecnica, una saturazione, e la voglia "impropria" se ne va.

http://econet.ru/articles/133547

Traduzione di: Olga Samarina FB

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...