... Non Solo Cromopuntura

venerdì 30 gennaio 2015

Il metodo Buteyko per liberare il naso chiuso in 1 minuto



















Il naso chiuso è un problema con cui molti di noi hanno spesso a che fare, soprattutto in inverno, ma non tutti sanno come porvi rimedio in un solo minuto. Si tratta di un rimedio naturale testato su circa 100.000 pazienti e che è risultato utile nell’85 per cento dei casi. È un esercizio semplice per liberare il naso chiuso inventato da alcuni medici russi che praticano il metodo Metodo Buteyko. Questo metodo, ideato dal dottor Konstantin P. Buteyko, è una tecnica di rieducazione respiratoria per la riduzione ed eliminazione dell’iperventilazione. Di seguito vi spieghiamo tutti i passaggi dell’esercizio:
Il metodo Buteyko per liberare il naso chiuso in 1 minuto



1. Distenditi e rilassati in una comoda poltrona nel tuo salotto

2. Tieni la bocca chiusa durante e dopo l’esercizio. Se apri la bocca dovrai rincominciare da capo.

3. Espira dal naso (consigliato) o dalla bocca se devi farlo

4. Ora trattieni il respiro tappandoti il naso

5. Muovi delicatamente la testa avanti e indietro

6. A questo punto la tua bocca è chiusa, stai trattenendo il respiro e stai facendo oscillare il capo

7. Continua così finché non senti un po’ di fastidio e hai bisogno di respirare

8. A questo lascia libero il naso e fai un bel respiro col naso tenendo la bocca chiusa

9. Dopo aver fatto un respiro profondo continua a respirare più lentamente e con calma per qualche minuto

10. Se è necessario ripeti l’esercizio sempre tenendo la bocca chiusa


http://www.lafucina.it/2015/01/28/naso-chiuso/

TRE GIORNI di dieta DISINTOSSICANTE PER I POLMONI

Due giorni prima del processo di disintossicazione, è necessario eliminare tutti i latticini dalla propria alimentazione. Il corpo ha bisogno di liberarsi delle tossine dai prodotti caseari prima della purificazione dei polmoni. La sera prima della dieta detox bere una tazza di tisana prima di andare a letto. Esso rilascerà le tossine dall'intestino. I polmoni non devono essere caricati con il difficile lavoro di altri organi durante la purificazione. Spremete due limoni in 300 ml di acqua prima di colazione. Bere 300 ml di succo di pompelmo. Se non  piace il sapore del pompelmo, è possibile sostituirlo con succo d'ananas. Questi succhi contengono antiossidanti naturali che migliorano il sistema respiratorio. Bere 300 ml di succo di carota puro tra la colazione e il pranzo. Il succo di carota aiuta a alcalinizzare il sangue durante i tre giorni di purificazione. Dovete bere 400 ml di succo ricco di potassio durante il pranzo. Potassio agisce come tonico per la pulizia. Prima di andare a letto fare 400ml di succo di mirtillo. Esso contribuirà alla lotta contro i batteri nei polmoni che possono causare infezioni. Prenditi cura del tuo corpo e fare esercizi. Un bagno caldo di 20 minuti ogni giorno permetterà al corpo attraverso la sudorazione a rilasciare  tossine. Mettere da 5 a 10 gocce di eucalipto in una ciotola di acqua bollente. Stando sopra il piatto e mettendo un asciugamano pulito sopra la testa. Inalare il vapore finché non si raffredda. 

ripetere per tre giorni il quarto giorno riprendi a mangiare in modo moderato
frutta e verdura
See more at:http://www.healthyfoodteam.com/clean-your-lungs-from-nicotine-naturally-in-record-time/#sthash.9ZkmE9jT.dpuf

lunedì 26 gennaio 2015

RISONATORE DI CRISTALLO un potente strumento di guarigione

Nuovo programma di Lenny Rossolovsky, Advanced Mind Institute

"Risonatore di cristallo" questo nuovo programma innovativo sviluppato presso l'Istituto di sviluppo della coscienza, si basa sulla frequenza di risonanza di un cristallo di quarzo-2675Gc,  questa frequenza è combinata con l'undicesima armonica della frequenza 243,45 Hz che secondo le ricerche del Dr Holland ha effetti sulle cellule patogene: combinando queste due frequenza  si è scoperto che questa combinazione ha un effetto di contenimento su  agenti patogeni, tra cui anche le cellule tumorali completamente senza intaccare quelle sane. Il principio dell'11-esima armonica è risonante. Abbiamo visto tutti come cantanti lirici possono rompere un bicchiere con la potenza della  voce. L'effetto della undicesima armonica  si basa sullo stesso principio, solo che invece di un vetro l'effetto è sugli organismi e cellule patogene e cellule tumorali, Noi non pretendiamo che questo programma possa curare il cancro (non abbiamo informazioni per confermare o negare tale effetto), ma il risultato della nostra ricerca dimostra un effetto di contenimento sui virus, parassiti, flora fungosa e agenti patogeni. Inoltre, alcuni guaritori utilizzano la frequenza 2675Gc  per pulire l'aura umana. Su Internet potete trovare speciale Diapason configurati  sulla frequenza con cui pulire Aure e corpo etereo. Il programma utilizza esattamente la stessa frequenza che usano famosi guaritori intorno il mondo kamertonah. Il programma include anche una speciale frequenza dell ritmo Theta gamma 6,8 Hz che, secondo Rajfu, stimola il sistema immunitario, migliora l'immunità.IL  programma  utilizza anche la frequenza cardiaca, rafforzando il sistema cardiovascolare. Il programma avrà un impatto positivo in caso di:

- debolezza del sistema  immunitario
- contro agenti  patogeni e parassiti
- agevola il lavoro del sistema cardiovascolare
- effetto tonificante sul corpo
- effetto detox

il link per l'acquisto del programma advanced Mind Institute

http://www.advanced-mind-institute.org/store/lechenie-ozdorovlenie/kristalicheskij_rezonator.html?TRKCASWQK8H
Come usare questo programma? 

In considerazione del fatto che la frequenza di risonanza di un cristallo è in risonanza con l'acqua, è consigliato prima di iniziare a lavorare con il programma di bere almeno un bicchiere di acqua. Questo è molto importante perché durante il lavoro del programma, il corpo potra' sbarazzarsi delle tossine del corpo e se c'è una mancanza di acqua, può essere esposti a  fenomeni come un mal di testa. Se avete questi problemi significa che il corpo ha vomitato le tossine e il  cervello ha reagito in questo modo. In questo caso, prendere una pausa e riprendere il lavoro con il programma dopo poche ore. La "risonanza cristallina" ha effetti più duraturi rispetto altri programmi , l'effetto dell'ascolto funziona fino a 48 ore, quindi l'ascolto una volta al giorno aumenta l'efficacia. Inoltre assicurarsi di non assumere bevande alcoliche  prima di utilizzare il programma.

Come ascoltare il programma


Assumere una posizione confortevole corpo, Chiudi gli occhi, interrompere il dialogo interno e in pochi minuti sarete in un piacevole stato di rilassamento. La persona media raggiunge lo stato di rilassamento in circa 8 minuti. Prima della meditazione, si consiglia di bere un bicchiere di acqua pura. Per Questo programma è consigliato l' ascolto con le cuffie stereo, ma è consentito anche l'ascolto attraverso l'audio (altoparlanti). Nel caso di ascolto tramite gli altoparlanti, l'effetto del programma sarà più debole. È possibile utilizzare il programma in qualsiasi momento della giornata. Questo programma non è consigliato a persone affette da epilessia, persone con pacemaker, donne incinte e adolescenti 
fino ai 16 anni. © Lenny Rossolovski 2014. Tutti i diritti riservati, tutti i diritti riservati dall'autore.

per scaricare il  programma occorre iscriversi al sito Advanced mind il lingua russa qui sotto le istruzioni per semplificare la registrazione, consiglio anche di usare un traduttore istantaneo
per il pagamento serve un account PayPal ancora per qualche mese poi sara' possibile pagare con carta di credito



le istruzioni per la registrazione sono state reperite sul gruppo FB la radionica esoterico scientifico russa

domenica 25 gennaio 2015

GLI ELEMENTI DELLA SALUTE:MALATTIE DI FUOCO, CURARSI E GUARIRE COL FUOCO

FUOCO TERRA ARIA ACQUA.
L’OROSCOPO DICE QUAL ‘è IL NOSTRO TIPO D’ENERGIA.
E SE DOBBIAMO CURARCI CON IL CALORE O CON IL FREDDO,MANGIARE CIBI LEGATI AL SOLE O A SATURNO,SE TENIAMO ALLL’IPERATTIVITà O ALLA DEPRESSIONE.

Ogni segno dello Zodiaco appartiene a un elemento (Fuoco, Terra, Aria, Acqua), secondo lo schema che probabilmente molti/E di voi conoscono e che era riportato qua. Sono proprio questi elementi a definire il tipo di energia di cui sono composti in prevalenza il nostro corpo, la mente, la psiche. Conoscere quest'energia ci aiuta a combattere le malattie cui siamo predisposti, a conoscere i nostri punti deboli, a scegliere le cure e il periodo più adatti per la guarigione.

Il Fuoco di ARIETE, LEONE, SAGITTARIO.

Ariete, Leone, Sagittario sono segni di FUOCO e fanno quindi un'energia forte e dinamica, di chi ipocalorico, dilatante e centrifuga, nella filosofia cinese espressa dal maschile YANG. Il fuoco è associato al tipo "collerico" che si accende per “nulla”, si irrita e si entusiasmò con facilità.
È tipico di questo temperamento produrre calore di bruciare energia che con essa anche le impurità.
Nell'esame di un tema natale personalizzato è importante conoscere la "forza" di Marte, il pianeta di Fuoco che sovrintende alle difese del corpo. Se il pianeta è molto forte, quando L’ organismo viene aggredito da un batterio o da un virus, reagisce con febbre altissima, dolore aCunto, infiammazione generale, ma la guarigione è più veloce.

Gli organi legati all'elemento Fuoco sono quelli che producono calore o che sono legati dal metabolismo del Ferro; l'apparato muscolare e il fegato sono collegati al Sagittario, il cuore al Leone. La testa o calotta cranica, governata dal Ariete, in realtà non produce energia calorica o cinetica, ma il segno che governa un principio più importante, quello difensivo generale.

Patologie di fuoco.


Le patologie del Fuoco sono spesso legate allo spreco di energie; così per l'Ariete ci saranno energie spese per un eccesso di difesa che genera patologie autoimmuni oppure sensibilizzazione, e quindi allergie, verso un elementi naturali che normalmente non costituiscono un pericolo.
Il Leone metterà in atto meccanismi anomali del ritmo cardiaco: tachicardia, extrasistole, aritmie.
Il Sagittario esprimerà il disagio attraverso patologie legate al sistema muscoLO-scheletrico e a quelle delle metabolismo degli zuccheri e dei lipidi, che sarà rapido e tenderà a bruciare troppo velocemente le sostanze nutritive.
Ma più facilmente le eccesso di Fuoco viene espresso attraverso infiammazioni, con malattie acute come l'appendicite(quadratura alla vergine), la colecistite, le dermatiti (quadratura ai pesci), le epatiti, le faringiti (Quinconce al toro), e così via....

Psicosomatica:.

Dal punto di vista psicosomaticO è importante ricordare agli Ariete che "prendere tutto DI testa" alla lunga può portare a somatizzare emicranie, cefalee o rendersi addirittura vulnerabili a traumi cranici; a il Leone che prende troppo "a cuore" le situazioni dell'esistenza o SI fa prendere dal crepacuore nei momenti di crisi conduce alle patologie circolatorie E cardiache (opposizione al Acquario); ai Sagittario, che far lavorare troppo il fegato con eccessi di vario tipo, alcolici più alimentari, porta spesso a indebolirlo aprendo la porta a patologie, ePatiti che vanno dalla cirrosi alle malattie metaboliche come la gotta o il diabete.

L’ eccesso di fuoco può avere questi risvolti caratteriali e psicologici: troppa energia dinamica deve trovare uno sfogo equilibrato attraverso la pratica di uno sport, oppure esercitando un tipo di attività gratificante. Se represso o mal impiegato, divampa nel corpo sotto forma di infiammazioni, disturbi cutanei, consunzioni, malattie metaboliche o da eccesso di difesa, ma può anche venire espresso esteriormente attraverso comportamenti aggressivi e imprudenti che possono portare a incidenti di varia natura. Incidenti che poi vanno a colpire le zone vulnerabili del Segno: gli Ariete alla testa o al volto, il Leone alla schiena, il Sagittario alle gambe o alle anche.

Periodi favorevoli:
i periodi più adatti alla guarigione delle malattie di fuoco sono quelli in cui Saturno si trova nei segni di fuoco (perché lo spegne) e quelli in cui Marte si trova nei segni d'acqua ò di terra perché si attenua. Ogni mese, una terapia antinfiammatorie e più efficace nella fase di Luna calante.

L'eccesso di fuoco si combatte...

Se il tuo quadro astrale segnala un eccesso di fuoco, determinato da almeno cinque pianeti in questo elemento, non dieVi curarTi con l'aria che lo rinvigorirebbe, ma con l'acqua che lo spegne con la terra che lo soffoca o con il freddo Saturno.

..... Con l'acqua . Le infiammazioni si possono curare prima di tutto bevendo molta acqua e purificaNDo l'organismo, le articolazioni doloranti troveranno beneficio con bagni tiepidi che contribuiscono al rilassamento e attutiscono il dolore. Esistono in commercio miscele di olii essenziali con alto potere a antinfiammatorie perché composti da erbe che posseggono un'energia legata all'acqua o alla terra: ginepro, eucalipto, camomilla, lavanda.
.... con la terra . I fanghi sono un ottimo rimedio per togliere l'infiammazione alle articolazioni colpite dall'artrite. Questa terapia si può seguire alle terme di cui l'Italia è ricca. Indicate anche le cure con l'argilla, da utilizzare per applicazioni locali o da bere secondo le prescrizioni del naturopata. Appartengono alla terra anche certe erbe con le quali si possono preparare impiastri, famosi quelli con i semi di lino per curare le bronchiti.

... con il freddo Saturno. Il fuoco a un grande nemico, oltre a quelli descritti, Saturno.
Le malattie collegate all'eccesso di fuoco e che appartengono al simbolismo di Marte, si curano anche con il freddo, correlato a Saturno. Così suggeriva l'antica tradizione egizia da cui deriva la medicina astrologica. In pratica, le malattie che DIVAMPANO vigorose, con calore, rossore ed dolore, per guarire bene hanno bisogno di cure saturnine, ossia a base di ghiaccio, di sostanze rinfrescanti, a antinfiammatorie.
Inoltre Saturno vuole pazienza di tempo, cautela e costanza. Non è forse vero che contro la febbre d'origine virale il medico raccomanda a riposo, e un po' di pazienza? E che contro la febbre alta mettiamo sulla fronte alla borsa di ghiaccio o i panni freddi?. Così per Le infiammazioni acute: sull'articolazione infiammata della spalla o durante un attacco di appendicite mettiamo il ghiaccio.
Se la cura è fitoterapica, sarà meglio scegliere le erbe saturnine che sfiammano (menta, lavanda, camomilla) e non quelle Marziali che invece scaldano (ortica, rosmarino, peperoncino, PEPE).

...... con l'omeopatia. GLI elementi legati al Fuoco sono il Ferro (simbolo di Marte) o l’Oro(simbolo del Sole). Usati con il sistema omeopatico curano entrambi Le infiammazioni acute, le congestioni, le febbri violente. Si troverà il Ferro omeopatico come fosfato di Ferro(ferrum phosphoricum) e l'Oro come AURUM, anche se normalmente si usa l'Oro nella terapia catalitica, associato all'Argento e al Rame.
Omeopaticamente al tipo collerico si prescrive anche nello Zolfo, adatto per combattere i disturbi epatici e l'emicrania tipica degli Ariete o a dominante Marte. Il medico omeopata saprà come e quando prescrive uno.

MARCELLO & ADRIANA cAVADINI
http://babysara.forumfree.it/?t=5639011

giovedì 22 gennaio 2015

Olii da massaggio YIN e YANG


Olii da massaggio rinfrescante (Yin) e riscaldante (Yang) ad esclusivo uso topico.


Data la grande quantità di principi naturali contenuti, si consiglia di agitare bene il flacone prima dell’uso.

Nel caso in cui il prodotto venga a contatto con una superficie lesionata, può provocare un leggero bruciore iniziale dovuto all’azione disinfettante.
Non sono stati finora osservati fenomeni allergici cutanei.
Olio Yin
Composizione dell’olio Yin

La base del prodotto è l’olio di mandorle dolci, le cui proprietà energetiche risuonano con la vibrazione di natura Yin.
Le piante utilizzate in T.M. sono: Rehmannia glutinosa,Zizyphus vulgaris, Schisandra chinensis, Gentiana lutea, Triticum vulgare, Ganoderma lucidum, ana 5 ml;Mentha piperita O.E. 1,5 ml.
Caratteristiche dell’olio Yin
Rehemannia glutinosa, radice (Shu Di Huang)
La sua proprietà è quella di nutrire e tonificare lo Yin del rene e del fegato.
Schisandra Chinensis (Wu Wei Zi)
Legata all’elemento Metallo, questa pianta tonifica l’energia dell’organismo e compensa la perdita di Qi e di Liquidi del polmone.
Genziana lutea (Long Dan Cao)
Tipica pianta purificatrice del calore degli organi, rinfresca e ripristina la circolazione del fuoco di fegato.
Triticum Vulgare (Fu Xiao Mai)
Pianta ampiamente utilizzata nei casi di “vuoto” di Yin di cuore e Qi di milza, esplica un effetto di nutrimento del cuore, placa lo Shen e armonizza il Jiao medio.
Ganoderma Lucidum (Ling Zhi)
La sua caratteristica è quella di nutrire il Qi di cuore, polmone e milza, oltre a nutrire il Jing e il sangue.
Menta Piperita
La sua qualità specifica è quella rinfrescante, antispasmodica e digestiva.
Indicazioni per l’uso topico dell’olio Yin

L’olio Yin, una volta a contatto con la cute, svolge un’ azione energetica rinfrescante e sedativa, valida per tutte le situazioni di eccesso o di stasi energetica.
Per le sue proprietà, il prodotto agisce elettivamente in tutti i casi in cui è necessario disperdere il calore localizzato, oltre ad aver dimostrato particolare efficacia nel trattamento di tutte le sindromi da “vuoto di Yin” o “eccesso di Yang”.
L’olio Yin, grazie alla sua azione disperdente è molto utile per prevenire e lenire tutte le reazioni generate da uno stato infiammatorio localizzato.
Validissimo per tutti i tipi di massaggio, questo olio esplica la sua maggiore efficacia nell’uso destinato ai meridiani energetici.
Si consiglia di utilizzare l’olio Yin direttamente lungo i percorsi dei canali tendineo-muscolari, facendo particolare attenzione ad eseguire il massaggio nella direzione di scorrimento del meridiano, partendo sempre dall’area posta a valle della zona da trattare.
Un altro possibile modo per utilizzare l’olio Yin è quello di distribuirlo nella zona localmente colpita o nella sua area dermatomerica riflessa, lasciando lavorare il prodotto per qualche minuto dopo averlo distribuito uniformemente attraverso un massaggio antiorario centrifugo.
Olio Yang.
Composizione dell’olio Yang

La base del prodotto è l’olio di vinacciolo, le cui proprietà energetiche riflettono la propria natura Yang.
Le piante utilizzate sono: E.F.: di Astragalus membranaceus, Morinda citrifolia, Cinnamomum zeylanicum, Angelica archangelica, Panax Ginseng,Eugenia cariophyllata, Capsicum annuum, ana 1 ml; T.M. di: Psoralea Corylifolia (frutto), Cymbopogon nardus, ana 2 ml; O.E. di: Cannella, Bergamotto,Camphora, ana 0,5 ml.
Caratteristiche dell’olio Yang
Morinda citrifolia, (Ba Ji Tian)
La caratteristica principale di questa pianta è quella di essere un ottimo tonico dello Yang oltre a svolgere una funzione di potenziamento dello Yang di rene, indicata quindi per tutti i vuoti di Yang.
Angelica archangelica (Dang gui)
Possiede una spiccata azione tonificante nei confronti del Qi e del sangue, oltre a svolgere anch’essa una funzione di potenziamento dello Yang di rene.
Panax Ginseng (Ren Shen)
Questa meravigliosa radice è in grado di tonificare la Yuan Qi e il Qi dell’organismo, inoltre agisce come potenziamento del Qi di polmone e di milza.
Psoralea Corylifolia (Bu Gu Zhi)
Pianta ad alto potere riscaldante, potente azione Yang esterno.
Capsicum annuum
Pianta particolarmente riscaldante grazie all’alcaloide Capsaicina (8-Methyl-N-Vanillyl-6-Nonenamide).
Cinnamonum Spinosa (Cannella)
Pianta dal forte potere riscaldante, utile nelle malattie da raffreddamento per ripristinare il calore. Contiene cinnamaldeide, eugenolo, metil n-chetone ed altri tannini, possiede proprietà antifungine, antivirali e battericide, oltre ad essere un ottimo vasodilatatore periferico.
Cymbopogon Nardus (Citronella)
Pianta dal potere antisettico, digestivo, purificante e tonico.
Cinnamomun camphora (Canfora)
Questa pianta possiede un ottimo potere di penetrazione tissutale, stimola il muscolo cardiaco e decongestiona le vie aeree.
Citrus bergamia (Bergamotto)
Possiede principi attivi liberi ed esterificati, limonene, furocumarine e alcoli terpenici (linaiolo). Ha proprietà antisettiche, purificanti e stimolanti.
Indicazioni per l’uso topico dell’olio Yang

L’olio Yang esplica un’ azione particolarmente riscaldante, utile in tutti i casi di carenza energetica o di ridotta circolazione sanguigna. Le proprietà di questo prodotto si sono dimostrate utili in tutte le situazioni ove sia necessario riscaldare e far circolare il sangue e l’energia, oppure quando siamo in presenza di un “vuoto di Yang” o un “eccesso di Yin”.
Particolarmente indicato per i dolori cronici, l’olio Yang “riattiva” il flusso energetico interrotto, favorendo in questo modo il recupero delle corrette funzioni fisiologiche.
Si consiglia di utilizzare l’olio Yang direttamente lungo i percorsi dei canali tendineo-muscolari, facendo particolare attenzione ad eseguire il massaggio nella direzione di scorrimento del meridiano, partendo sempre dall’area posta a monte della zona da trattare. Un altro possibile modo per utilizzare l’olio Yang è quello di distribuirlo nella zona localmente colpita o nella sua area dermatomerica riflessa, lasciando lavorare il prodotto per qualche minuto dopo averlo distribuito uniformemente attraverso un massaggio orario centripeto.

Consigli d’uso degli olii Yin e Yang

Le formulazioni degli olii Yin e Yang sono state studiate appositamente al fine di migliorare e favorire la circolazione energetica dell’organismo umano; la sinergia delle parti di piante utilizzate e il loro metodo di trattamento ricalca fedelmente le indicazioni di antiche ricette Taoiste.
Un uso corretto di tali preparati consente un risultato visibile già dalle prime applicazioni; qui di seguito suggeriamo alcuni dei metodi di utilizzo più usati.

A prescindere dal tipo di utilizzo preferito, si consiglia di intiepidire l’olio Yang prima dell’uso attraverso l’esposizione ad una fonte di calore o a bagno maria. Mentre, al contrario, si consiglia il raffreddamento dell’olio Yin attraverso mezzi di refrigerazione o sotto l’acqua corrente.
Queste operazioni hanno lo scopo di “attivare” in modo naturale, le nature energetiche dei due olii, permettendogli un’azione maggiore e duratura.

ATTENZIONE: L’uso e le indicazioni riportate di seguito sono intese solo nel contesto energetico appartenente alla Medicina Tradizionale Cinese (MTC) ed esulano quindi il prodotto dalle funzioni medicamentose tradizionali.
Uso protettivo dell’olio Yang

L’uso più semplice e decisamente più usato di questo preparato è quello rivolto alla sua azione difensiva e protettiva nei confronti del vento, dell’umidità e del freddo patogeno.
Oltre ad esplicare un effetto riscaldante sulla zona trattata (azione di per sè molto utile in MTC) l’olio Yang svolge una funzione ancora più importante, soprattutto in tutti quei casi dove i fattori patogeni esterni (vento – freddo – umidità) rappresentano un fattore di peggioramento del quadro energetico (articolazioni).

L’applicazione dell’olio Yang sull’area interessata (es. cervicale, articolazione scapolo-omerale, gomito, polso, area sacro-coccigea, ginocchia e caviglia) prima dell’esposizione ai fattori patogeni esterni, garantisce una barriera energetica molto valida contro l’invasione interna di tali energie perturbatrici.
È sufficiente massaggiare la parte interessata per qualche minuto, fino al completo assorbimento epidermico del prodotto, in seguito applicare una seconda quantità di olio e distribuirla nuovamente sulla zona.
Infine, dopo aver atteso un paio di minuti, tamponare con della carta assorbente la zona, per togliere l’eccesso di prodotto.
Attenzione: l’azione con la carta assorbente deve essere solamente di tamponamento dell’epidermide enon deve asportare tutto l’olio distribuito sulla cute.
Uso protettivo dell’olio Yin

Secondo i criteri della MTC l’uso protettivo dell’olio Yin nei confronti delle influenze patogene esterne è svolto principalmente nei confronti della siccità e del calore
Se ne consiglia pertanto l’utilizzo nei periodi estivi o in situazioni di esposizione a forti fonti di calore.
Si raccomanda l’uso e la distribuzione dell’olio Yin solo ed esclusivamente lungo i percorsi dei canali Yin (vediMappe per l’applicazione) rispettando il senso di flusso energetico.
È sufficiente massaggiare la parte interessata per qualche minuto fino al completo assorbimento epidermico del prodotto, in seguito applicare una seconda quantità di olio e distribuirla nuovamente sulla zona.Infine, dopo aver atteso un paio di minuti, tamponare con della carta assorbente la zona, per togliere l’eccesso di prodotto.
Attenzione: l’azione con la carta assorbente deve essere solamente di tamponamento dell’epidermide enon deve asportare tutto l’olio distribuito sulla cute.
Uso topico dell’olio Yang

L’applicazione sopra descritta è consigliabile anche in tutti quei casi di ridotta circolazione energetica localizzata (esempio nelle articolazioni), caratterizzati da una seria difficoltà di movimento iniziale appena svegli e seguiti da un progressivo miglioramento durante l’utilizzo nel tempo.
Per ciò che riguarda il metodo di applicazione, si distribuisce l’olio nella zona interessata o nella sua area dermatomerica riflessa, lasciando lavorare il prodotto dopo averlo distribuito uniformemente attraverso un massaggio centripeto orario.
In questi casi si può applicare il prodotto la sera prima di coricarsi, avendo cura di proteggerlo con una pellicola per alimenti di plastica trasparente e tenerlo in posa fino al mattino seguente.
Uso topico dell’olio Yin

Come nel caso dell’olio Yang, anche l’utilizzo dell’olio Yin segue gli stessi principi di applicazione, logicamente la scelta dell’applicazione dell’olio Yin sarà rivolta a tutti quei casi di eccesso di calore localizzato (Yang), come ad esempio gli stati infiammatori, situazione dove è appunto necessario attuare un’azione rinfrescante.
Come nel caso dell’olio Yang, applicare il prodotto la sera prima di coricarsi, avendo cura di proteggerlo con una pellicola per alimenti di plastica trasparente e tenerlo in posa fino al mattino seguente.
Per ciò che riguarda il metodo di applicazione, si distribuisce l’olio nella zona interessata o nella sua area dermatomerica riflessa, lasciando lavorare il prodotto dopo averlo distribuito uniformemente attraverso un massaggio antiorario centrifugo.
Uso professionale degli olii Yin e Yang

Un altro utilizzo degno di nota è senza dubbio quello abbinato al massaggio energetico professionale, dove il terapeuta può sfruttare al meglio le qualità degli olii, abbinandole con le proprie tecniche utilizzate, al fine di potenziare l’effetto delle stesse.
Specifico per il massaggio energetico Cinese Tuina o per il massaggio Shiatsu, l’olio Yang deve essere utilizzato e massaggiato rispettando le aree dei meridiani muscolo tendinei e le loro direzioni di flusso (vedi Mappe).
Si raccomanda di porre molta attenzione nella identificazione corretta della direzione di flusso energetico dei meridiani e delle aree consigliate per la distribuzione.

A fine trattamento di un meridiano specifico è consigliata l’applicazione di alcune gocce di olio su alcuni dei punti energetici più significativi del canale (vedi Mappe).
Si consiglia di depositare e lasciare lavorare l’olio per almeno 5-10 minuti, avendo cura di coprire con una coperta la persona appena trattata.
Per un uso professionale si raccomanda di intiepidire l’olio Yang prima dell’uso a bagno maria o attraverso l’esposizione ad una fonte di calore; al contrario, si consiglia il raffreddamento dell’olio Yin attraverso mezzi di refrigerazione o sotto l’acqua corrente.
Uso sinergico degli olii Yin e Yang con le discipline energetiche in movimento

Un altro utilizzo di questi olii è quello legato alle pratiche energetiche in movimento (QiGong – TaijiQuan –LiangGong – Yoga ecc.), dove questo preparato può favorire il flusso dell’energia interna, agendo appunto in Sinergia con la pratica svolta.
In questi casi è sufficiente applicare una piccola quantità di olio nelle zone energetiche sottoposte ad esercizio (es. Dantian (VC 4 e 6) – Mingmen (VG 4) – Yuzhen(BL 9) – Yintang (p. extra 3) – Shanzhong (VC 17) –Laogong MC8 etc.), in questi punti è consigliato l’utilizzo dell’olio Yang.
Un altro sistema di utilizzo di questi prodotti è quello di applicare l’olio lungo il percorso energetico interessato dall’esercizio in questione, avendo cura di utilizzare l’olio Yang o Yin a seconda del canale utilizzato.
Questo favorirà un maggior movimento di energia nell’area trattata con l’olio, facilitando all’esecutore l’esercizio energetico e il controllo del Qi.


Mappe per l’applicazione degli Olii Yin & Yang

Si raccomanda di applicare l’olio Yin solo su meridiani Yin, e l’olio Yang solo su meridiani Yang, rispettando il senso del flusso energetico di ciascun meridiano, come indicato sulle mappe seguenti.
Cliccare sulle immagini per visualizzare le mappe.
http://www.xiuzhendao.it/prodotti/olii-yin-yang/mappe-applicazione-olii-yin-yang/

Oli essenziali: qualità yin e yang



Lo yin e lo yang sono l’espressione della dualità presente nell’universo fisico e rappresentano il modo in cui questa realtà fisica si manifesta. Sono due forze opposte e complementari, senza le quali non esisterebbero i fenomeni naturali: il giorno non sarebbe tale senza il suo opposto, la notte; il caldo senza il freddo; il maschio senza la femmina; il bene senza il male. Anche il nostro organismo è il risultato dell’equilibrio di queste due forze.

Lo yin (femmina) e lo yang (maschio) si manifestano in ogni più piccola particella, in ogni atomo, in ogni azione, in ogni essere. Nulla è del tutto yin o interamente yang; infatti se si dice che una sostanza è yang intendiamo dire che essa lo è prevalentemente, che presenta soprattutto quelle caratteristiche.
Secondo tali principi, quando insorge una malattia significa che si è verificato uno squilibrio tra yin e yang. Se nel nostro organismo vi è un costante eccesso di una delle due componenti, dovuto, per esempio, all’ingestione continuata di alimenti prettamente yin o yang, medicinali (yin), grassi alcolici (yang) ecc., potrebbero manifestarsi squilibri organici, fino a forme morbose, più o meno gravi.


Personalità con carattere a predominanza YIN

Indipendentemente dal sesso, si può definire a predominanza Yin colui il quale esprime il carattere di passività, introversione, freddezza.

Manifestazioni di disequilibrio energetico: 
- atteggiamento scoraggiato e/o avvilito
- eccessiva tristezza e apatia
- eccessiva ipotermia e pallore
- incapacità di intrattenere l’interlocutore
- poca determinatezza della tonalità vocale e gestuale
- ipotensione arteriosa
- eccessiva sonnolenza
- sudorazione fredda
- pelle umida e scivolosa

Questa tipologia necessita di stimoli opposti yang, al fine di riequilibrare il quadro energetico: 
- Basilico
- Cannella
- Cedro
- Citronella
- Coriandolo
- Elicrisio
- Finocchio
- Garofano (chiodi di)
- Ginepro
- Incenso
- Mandarino
- Menta
- Mirra
- Origano
- Patchouli
- Pino Mugo
- Pino Silvestre
- Rosmarino
- Sandalo
- Tea Tree
- Timo Rosso


Personalità con carattere a predominanza Yang

Indipendentemente dal sesso, si può definire a predominanza yang colui il quale esprime il carattere di attività, estroversione, apertura, coraggio, collera, rischio.

Manifestazioni di disequilibrio energetico: 

- atteggiamento eccessivamente allegro e giocoso
- eccessiva positività ed energia
- ipertermia e eccessivo colorito della cute
- sguardo eccessivamente brillante
- logorroicità ed egocentrismo
- forte personalità con intonazione della voce e gestualità ben definita
- ipertensione arteriosa
- eccessiva attività fisica
- sudorazione calda pelle unta e grassa

Questa tipologia necessita di stimoli opposti yin, al fine di riequilibrare il quadro energetico: 
- Arancio amaro
- Arancio dolce
- Bergamotto
- Cajeput
- Camomilla
- Eucalipto
- Gelsomino
- Geranio
- Lavanda
- Limone
- Mirto
- Neroli
- Niaoulj
- Pompelmo
- Rosa
- Salvia officinalis
- Salvia sclarea
- Verbena
- Ylang-Ylang
- Zenzero 

Fonte
http://www.naturaemente.com/index.php/component/content/article?id=289:oli-essenziali-qualita-yin-e-yang


mercoledì 21 gennaio 2015

L’acqua calda vi salverà


L’acqua calda vi salverà…(nati da acqua e spirito)

 di camminanelsole

Se il sangue non scorre nel corpo, la vita non può esistere. L’acqua che scorre dentro e sulla superficie della terra è il suo sangue.

I fiumi e le sorgenti sono le arterie della terra. La terra è una forza vivente che respira, è un essere ragionevole..


I fiumi sono utili per la Vita, essi rappresentano il sangue arterioso della Natura.

Dietro gli elementi idrogeno e ossigeno vi sono altri elementi invisibili. Si dice che grazie alla forza chimica – l’affinità, gli elementi si uniscono. Questa forza è l’Amore. Il neonato che nasce dall’unione dell’ossigeno e dell’idrogeno si chiama acqua. Ma nell’acqua esiste un altro elemento che gli scienziati non conoscono.

L’acqua è portatrice di vita, rappresenta quello stato superiore e mistico, in cui è depositata la vita e l’immortalità. L’acqua esprime il corpo buddistico dell’uomo.

L’acqua non è stata creata dall’ossigeno e dall’idrogeno. Essa esiste al di fuori di questi due elementi. Esiste in un qualche luogo lontano da loro. L’idrogeno e l’ossigeno sono soltanto dei conduttori d’acqua, ma non le sue parti componenti. Se essa provenisse da loro, dovrebbe assomigliare alle proprietà di questi due elementi – però non assomiglia a loro.

Vi è un elisir che rinnova la vita – è l’acqua. All’acqua attuale manca qualcosa. Vi è un altro elemento che deve entrare nell’acqua. È la vita eterna.

L’acqua nel mondo spirituale è un conduttore della vita. La luce è manifestazione dello Spirito Divino.

L’acqua è un conduttore di qualcosa di grande. È un conduttore delle forze mentali, e quanto migliore è il conduttore, tanto più lavoro faranno le forze che passano attraverso questo conduttoro.

Lo Spirito è ciò che è essenziale. L’acqua è ciò che è materiale, di ciò che lo Spirito creò l’uomo. L’acqua è portatrice della vita. Lo spirito lavora nell’aria e nella luce.

Gli scienziati contemporanei parlano degli elementi nella chimica, nella fisica e nelle varie scienze, ma vi sono ancora delle cose che non conoscono. Ad esempio, i chimici contemporanei dicono che l’acqua è composta da due volumi di idrogeno e uno di ossigeno. L’idrogeno e l’ossigeno sono dei gas, di cui il primo brucia, ma non mantiene la combustione e il secondo mantiene la combustione, ma da solo non brucia. L’acqua così ottenuta né brucia né mantiene la combustione. Qual è la ragione per ciò? È il terzo elemento che è contenuto in essa. Quindi nell’acqua vi è un terzo elemento non conosciuto agli studiosi. Questo elemento è la Vita. Perciò si dice che l’acqua è un simbolo della vita. In questo senso la vita è composta da acqua e fuoco. È detto nelle Scritture: “Se non nascete da acqua e spirito”. In questo caso lo spirito simbolizza il fuoco.

Se sapete come bere l’acqua calda, essa porterà dentro di voi elementi tali da far sparire il 90% delle crisi contemporanee che rovinano la società.

Perché vi consiglio di bere acqua calda? L’acqua fredda ha delle aggiunte di certe energie che sono pericolose. Questa acqua può essere stata sotto l’influenza della notte, sotto l’influenza delle stelle, delle nuvole. Se non scaldate l’acqua al sole o al fuoco, bevendola vi danneggierà.

Non assaggiate acqua fredda e frutti non maturi. L’acqua può essere scaldata, ma che non sia fredda.

L’acqua calda dà qualcosa all’uomo, mentre quella fredda prende soltanto. Se bevete acqua calda, non soffrirete di reumatismi.

Il desiderio di scaldare le vostre mani subito assorbe calore che passa per tutto il corpo. Se bevete acqua fredda vi scalderete?

Una goccia di pioggia ricevuta da voi dal 9 marzo al 9 mettembre è pari a una sterlina inglese. Ogni goccia apporta grande magnetismo. Durante questi mesi – Aprile, Maggio, Giugno – indossate vecchi vestiti, uscite fuori di casa per bagnarvi bene per due-tre ore. Questi bagni di pioggia sono inestimabili e quando tornate a casa cambiatevi. Il bagno di pioggia ha un effetto rinfrescante e bello.

Le gocce di pioggia durante la primavera e l’estate sono piene di benedizioni e magnetismo, piene di salute. Dopo aver fatto venti bagni di pioggia i reumatismi se ne andranno.

Il mezzo curativo più sicuro oggi è l’acqua. Prenderete dell’acqua sorgiva pura, la metterete su un fuoco forte ed in un vaso d’oro. La farete bollire quando il sole sorge e quando è al suo zenit. Non è una superstizione. Il chinino è un farmaco sicuro, ma temporaneo, giusto per fermare la malattia. Il farmaco più potente per ora è l’acqua calda. L’acqua è il primo elemento della vita e le persone devono trovare le sorgenti migliori e portare a casa loro l’acque pura e fresca. La vita è nascosta nell’acqua. È il conduttore migliore della vita. Quando comincia a sparire dal vostro organismo, la pelle diventa secca.

La Natura vivente ha fatto la casa dell’uomo in modo molto ragionevole. Ha messo miliardi di finestre – pori attraverso i quali penetri il prana, energia vitale, affinché il vostro organismo si rinnovi in continuazione. Queste finestre devono essere sempre aperte e pulite.

L’accumulazione di polvere non avviene soltanto sulla pelle, ma anche negli organi interni. A seguito dell’accumulazione di acidi, precipitazioni, veleni, si arriva ad una occlusione interna dei pori.

I pori si aprono quando beviamo l’acqua calda, quando sudiamo e quando ci laviamo spesso. L’acqua è un buon conduttore del magnetismo. La pelle delle persone nervose diventa secca, a loro manca l’acqua.

Scalderete l’acqua senza lasciarla evaporare. Se inizia a evaporare la sua forza sparisce. È meglio toglierla dal fuoco nel momento in cui comincia a bollire.

L’acqua viva, l’elisir della vita sorge solo nei luoghi montagnosi più alti dove vi è un incrocio tra i raggi del sole e il centro della terra. In questi luoghi avviene una particolare purificazione dell’acqua. Chi beve di quest’acqua può vivere 200-300 anni e anche di più. Solo 100 grammi di quest’acqua apportano nell’uomo una particolare forza e vita, ma le cose belle sono inaccessibili alle persone ordinarie. Nel futuro le persone si cureranno con quest’acqua e non come oggi con migliaia di farmaci che portano a un risultato minimo.

L’acqua è un’immagine della vita. Esiste una cosa più bella che può saziare la tua sete e che può curarti? Quando bevi l’acqua calda ti sentirai meglio. L’acqua pulisce, fa del

Il bulgaro ha spesso problemi con lo stomaco. Uno dei motivi è che si alza di notte e beve l’acqua fredda, non a sorsi, ma in una volta, e poi quando mangia beve l’acqua di nuovo. L’acqua va bevuta calda, a sorsi e mai quando si mangiané subito dopo aver mangiato.

Mai dovete bere l’acqua subito dopo aver mangiato. Aspettate che passino 40-50 minuti e poi bevete, ma a sorsi, non in una volta.

Se bevi acqua più del necessario soffrirai, così anche se ne bevi meno del necessario.

L’acqua spegne il fuoco e sempre rafforza la combustione. Quando ti lavi si rafforza la combustione. Quando questo ingrediente, l’idrogeno, tocca le mani, la combustione si rafforza. Qualche volta avete una circolazione del sangue piuttosto debole poiché il calore è poco. Se sapete come usufruire dell’acqua migliorerete la vostra circolazione del sangue.

Una regola elementare dell’igiene consiste nel bere un bicchiere d’acqua calda ogni giorno, di mattina, di pomeriggio e di sera prima di mangiare è un bagno interno indispensabile.

Dio ha dato all’uomo pane e acqua e lui ha diritto di chiedere solo questo, tutto il resto è benedizione. Bevete l’acqua calda, l’acqua fredda produce crudeltà e brutalità nell’uomo.

All’uomo non è permesso bere qualcosa che Dio non ha creato. La pura acqua sorgiva è il vino migliore. Le cose divine apportano forza in sè.

La vita è nell’acqua. Senza la saliva per masticare il cibo, che si potrà fare del pane – è l’acqua che fa tutto. È con questa che il cibo diventerà tenero, plastico, etereo.

Se volete essere sani, portate due brocche d’acqua, irrigate i fiori, gli alberi fruttiferi, bevete l’acqua limpida sorgiva. Se vi vergognate di portare l’acqua vi ammalerete.

Non portate delle brocche pesanti, che siano al massimo di tre litri per ogni mano. Se vi vergognate delle persone porterete l’acqua di sera.

Qualche volta vi alzate, vi lavate in fretta solo alcuni parti del corpo, dovete invece lavare tutto. Ogni mattina, quando vi alzerete vi laverete il corpo. Non trovate la scusa che non avete il bagno. I bagni pubblici non sono igienici. Ogni mattina vi laverete il corpo a casa vostra, che sia una legge per voi. Se non lo possedete, fatevi il bagno con il pensiero con l’acqua più pulita, dopo scaldatevi al sole, vestitevi e andate a fare una passeggiata.

Buttatela poi ai fiori, agli alberi, l’acqua con la quale vi siete lavati la faccia, ma in nessun caso dove passano le persone o in luoghi non puliti.

Quando vi lavate potete dirvi una bella frase come “L’acqua lava, porta vita, dissolve tutte le cose sporche”.

Ci sono degli esseri che si interessano della quantità d’acqua che consumate.

Gli scienziati si sono accorti che l’acqua sulla terra diminuisce progressivamente. Nello spazio eterico c’è più acqua rispetto alla quantità che c’è sulla Terra. Alcuni occultisti spiegano questo fatto con l’intasamento di tre importanti fonti di vita. Se l’acqua diminuisce, allora anche la vita umana diminuisce. Quindi, i cambiamenti che avvengono sulla terra sono gli stessi cambiamenti che avvengono nel corpo umano. Una gran parte del corpo umano è composta d’acqua. Molte persone si ammalano per mancanza d’acqua nel loro organismo. La mancanza d’acqua raffredda l’organismo. Tanta acqua invece lo scalda. L’uomo deve vivere in modo corretto, utilizzando in modo ragionevole le energie che vengono dal sole per poter creare una sana e piacevole atmosfera intorno a sé.

Fonte: http://www.beinsadouno.ithttps://camminanelsole.wordpress.com/2014/12/06/lacqua-calda-vi-salvera-nati-da-acqua-e-spirito/

vedi anche
http://compressamente.blogspot.it/2015/01/il-potere-dellacqua-secondo-il-maestro.html

SBLOCCARE LA DIGESTIONE
Il dottor Pietro Mozzi raccomanda l’acqua calda, quasi bollente (o meglio al limite della sopportazione) da bere a piccoli sorsi, come ottimo rimedio per “sbloccare la digestione“. Quindi in casi di mal di stomaco, pancia gonfia e anche mal di testa, che spesso sono legati proprio a disturbi digestivi.
Il limone può essere una valida aggiunta all’acqua calda ad inizio mattinata, da bere sempre a stomaco vuoto. Un ottimo rimedio con effetto diuretico per ripulire l’intestino e lo stomaco e “preparare” il nostro sistema digerente al prossimo pasto. E’ invece meglio non aggiungere il limone, se abbiamo in precedenza mangiato degli amidi (pasta, pane, pizza, riso, ecc..), perché in tal caso la combinazione limone-amidi provocherebbe fermentazione e quindi un rallentamento ulteriore della digestione.Da evitare l’assunzione di acqua fredda, che ha un effetto opposto, ovvero quello di blocco digestivo.
Fonte
http://dietagrupposanguigno.altervista.org/acqua-calda-limone/

domenica 18 gennaio 2015

i 12 VASI PATOLOGICI

Il Colore svolge un'azione di regolazione profonda sui nostri sintomi; esso agisce attraverso un meccanismo di risonanza e dominanza, permette di ripristinare la frequenza di vibrazione originaria
degli organi ammalati e contribuisce a ripristinare lo stato di salute. Peter Mandel, il geniale ricercatore tedesco padre della terapia con il colore, ha suddiviso le principali patologie che si osservano nella pratica clinica quotidiana in 12 grossi ambiti denominati Vasi Patologici.

Fuoco Attivo:
- Cefalee ed Emicranie
- Vertigini e perdita di Equilibrio
- Patologie degli Occhi e delle Orecchie
- Patologie Bocca e Denti
- Rigenerazione della forza nella Sessualità
Fuoco Neutrale:
- Patologie dell'apparato Cardiocircolatorio:
ipertensione, disturbi del ritmo, insufficienza
ecc
Fuoco Passivo:
- Punti convertitori della col. Vertebrale e
delle Articolazioni
- Sciatalgie e Ischialgie
- Patologie del Fegato e della Colecisti
Allergie

Terra Attiva:
- Circolazione Linfatica della testa e relativi
campi di disturbo
- Patologie del Naso e della Bocca
- Punti convertitori di Collo, Spalle e Gomiti
- Stipsi
- Adiposità e regolazione del Metabolismo
Terra Neutrale:
- Proiezioni di Organi, Colonna Vertebrale e
Articolazioni sulla volta cranica
- Patologie dell'Intestino Crasso e Tenue
(colon irritabile, colite ulcerosa e morbo di
Crohn ecc)
Terra Passiva:
- Punti convertitori Mentali
- Patologie Reumatiche
- Patologie dello Scheletro e delle Ossa in
gene

Acqua Attiva:
- Ferite dello Spazio Personale
- Patologie delle Mammelle
- Patologie delle Stomaco
Acqua Neutrale
- Patologie organi Bacinetto Pelvico
- Le Farfalle della Commutazione (per aiutare
i processi di trasformazione e evoluzione)
- Il Canale della Nascita e della Morte
- Attaccamento ( recidere i legami condizionanti
e lasciare andare)
Acqua Passiva
- Trattamento per esaltare le proprie doti di
sensibilità ed intuizione


Aria Attiva:
- Disturbi della Comunicazione (fisici e psicologici)
e dell'Udito
- Patologie Braccia, Mani e Piccole Articolazioni
- Patologie dell'apparato Broncopolmonare
Aria Neutrale:
- Patologie dell'Orecchio
- Patologie di Rene e Vescica
Aria Passiva:
- Polineuropatie e disturbi Sensibilità cutanea
- Punti convertitori Gambe e art. Caviglia





venerdì 16 gennaio 2015

La clinica che cura con il colore dimezza la spesa per gli analgesici

I primi dati del test autorizzato dal Canton Ticino
«La prima volta che ho fatto la terapia dei colori, il ginocchio mi faceva parecchio male. Ho dovuto sospenderla, ma poi i dolori sono diminuiti e anche la cervicale faceva meno male. Quando arrivava la terapista provavo un grande sollievo».

È la testimonianza di Maria, residente della Casa anziani Malcantonese in Svizzera, dove è stato fatto uno studio clinico sul dolore usando la cromopuntura. Stupefacenti i risultati del test autorizzato dal Dipartimento della sanità del Canton Ticino: dopo la prima seduta, il dolore cala del 30%, per poi svanire quasi del tutto.

Dimezzati i consumi di analgesici, oppioidi deboli e morfina. Anche i medici della casa anziani non si aspettavano un risultato simile: dolori azzerati per undici pazienti su dodici e pastiglie dimezzate.

È il primo studio che indaga gli effetti della cromopuntura sul dolore per un anno (da febbraio 2012 a marzo 2013) con valutazioni oggettive: la percezione del dolore nei pazienti veniva misurata prima e dopo ogni seduta da personale infermieristico indipendente. Sembra tutto molto semplice: irradiando con luce colorata la pelle lungo i meridiani dell’agopuntura e altri punti riflessologici, il male cala.

Perché accada, ce lo spiega un esperto: «La luce è il linguaggio tra le cellule. I colori danno un’informazione al corpo correggendo un disturbo di questo linguaggio», dice Fausto Pagnamenta. L’ex primario di pediatria all’ospedale La Carità di Locarno, esperto di cromopuntura (ha scritto libri e tiene corsi), è il direttore di questo studio clinico: «Abbiamo usato una luce infrarossa che ha la stessa vibrazione del nucleo delle cellule. L’onda dà al corpo un’informazione: sciogliere blocchi energetici. E le cellule ritornano a parlarsi».

Gli chiediamo che cosa sono questi blocchi: «Sono emozioni trattenute per anni. Sono i mattoni che costruiscono la malattia, i fattori scatenanti, spesso dimenticati. Sbloccando questa emotività con la luce, si riduce lo stress nel corpo e di conseguenza il sistema immunitario si rinforza», precisa.

Tutti i pazienti hanno ricevuto una diagnosi, poi una seduta di circa 30 minuti una volta a settimana. Sempre collaborando con i medici, perché la cromopuntura è complementare alla medicina tradizionale. Mentre il corpo medico della struttura è stupito dai risultati, Pagnamenta lo è meno: «Da 25 anni curo emicranie, insonnia, mal di schiena con la luce colorata. Irradiando punti particolari si risolve un dolore anche in poche sedute. Mentre per gravi malattie degenerative si può rinforzare il sistema immunitario. In questo studio, era importante avere una valutazione indipendente dal terapista».

Anche il direttore della casa anziani è soddisfatto dei risultati ottenuti: «Riuscire ad abbattere la percezione del dolore e dimezzare l’assunzione di antidolorifici, anche di morfina, è un ottimo risultato», dice Roberto Perucchi. Poi c’è anche un aspetto economico, si risparmia sui farmaci. «È un terreno da esplorare meglio. Si rifarà la sperimentazione in un’altra struttura per raccogliere ulteriori dati».

Fonte
La Stampa

martedì 13 gennaio 2015

INTRODUZIONE AI CIRCOLI FUNZIONALI





La Medicina Esogetica di Peter Mandel offre un numero davvero ampio di possibilità terapeutiche.

Una di queste si rifà al sistema dei circoli funzionali, postulato dal medico tedesco Jochen M. Gleditsch.

Il concetto dei 5 circoli funzionali risale alla storia più antica della medicina. Essi trovano ad esempio le loro radici nelle teorie di Paracelso, il medico e alchimista svizzero che già nel XVI secolo promuoveva una visione olistica della medicina. Ma non solo, perchè si ritrovano soprattutto nella Medicina Cinese e corrispondono ai 5 elementi che costituiscono ogni essere vivente: Acqua, Legno, Metallo, Terra e Fuoco.


Il Metallo rappresenta gli oggetti metallici; il Legno rappresenta gli alberi e tutte le piante; Acqua e Fuoco sono categorie che si esplicano da sé e la Terra rappresenta il suolo.

Il Fuoco è molto Yang (maschile) e ha come pianeta Marte. La sua stagione è l’estate, ed è rappresentato dal caldo, dalla crescita e dalla luce intensa.

La Terra è Yin (femminile) e ha come pianeta Saturno. Rappresenta gli ultimi 18 giorni di ciascuna delle quattro stagioni, quindi un momento di transizione.

Il Metallo è Yin, poiché viene estratto dalla Terra. Ma è meno Yin della Terra o dell’Acqua. Il pianeta legato a questo elemento è Venere; la sua stagione è l’autunno, il tempo del raccolto.

L’Acqua è il più Yin dei 5 elementi. Il suo pianeta è Mercurio e la sua stagione è l’inverno.

Il Legno è Yang, ma meno del Fuoco; il suo pianeta è Giove e la sua stagione è la primavera.

La tradizione cinese vede i 5 elementi come soggetti molto interdipendenti, che lavorano in sinergia per mantenersi in equilibrio l’uno con l’altro. Questo costituisce la forma costruttiva e distruttiva del ciclo degli elementi.

Ciclo costruttivo: il Fuoco crea la Terra, la Terra contiene il Metallo, il Metallo detiene l’Acqua, l’Acqua idrata il Legno, il Legno alimenta il Fuoco

Ciclo distruttivo: il Fuoco scioglie il Metallo, il Metallo taglia il Legno, il Legno (piante e alberi) consuma la Terra, la Terra blocca l’Acqua, l’Acqua spegne il Fuoco.



E’ proprio sulla base della teoria dei 5 elementi della Medicina Tradizionale Cinese che sono stati ricavati i 5 circoli funzionali che trattiamo in Medicina Esogetica.

Rene/Vescica (Acqua)

Fegato/Bile (Legno)

Polmone/Intestino Crasso (Metallo)

Milza/Pancreas/Stomaco (Terra)

Cuore/Intestino Tenue (Fuoco)

La rivisitazione in chiave occidentale di questi concetti della Medicina Tradizionale Cinese, dotati di un profondo significato anche filosofico, permette di comprendere degli aspetti altrimenti molto complicati.

Peter Mandel spiega come le relazioni in gioco in questi cinque circuiti organici siano complesse e numerose. Sul piano fisico essi regolano il gruppo di organi da cui prendono il nome, ma riportano equilibrio anche ad altre diverse funzioni e diversi sistemi dell’organismo. Queste parti del corpo e i loro relativi processi fisici sono profondamente collegati e influenzati dalle condizioni mentali, emotive e spirituali di ogni individuo. Ogni circolo riflette la polarità della vita ed è caratterizzato sia da emozioni negative che positive. Inoltre, ciascun circolo è collegato ad un organo di senso esterno, sia a livello fisico che simbolico.

I circoli funzionali si possono definire come dei network di regolazione bio-cibernetica. Se si indebolisce una delle strutture che li compongono, si indeboliranno di conseguenza anche tutte le altre. Se rafforzo con la Cromopuntura una di queste strutture, andrò conseguentemente a riportare in equilibrio tutto il resto.

L’importanza dei circoli funzionali è rappresentata dalla modalità con cui gli organi comunicano tra di loro, attraverso un sistema di biofotoni, che portano informazioni da un distretto all’altro. I biofotoni sono piccoliquanti di luce, che fanno parte del sistema elettrico che permea l’uomo.

Per comprendere meglio il concetto, occorre pensare che se, ad esempio, l’utero emette delle onde e lo stomaco a sua volta emette delle onde, si creerà un’interferenza, un ologramma dove gli organi si scambiano le informazioni. Affinché le onde si tocchino, i due organi devono vibrare alla stessa frequenza. Non a caso, le strutture che costituiscono ciascuno di questi circoli sono accomunate dalla stessa frequenza di vibrazione. Se l’utero, quindi emette delle informazioni di debolezza, andrà alla lunga anche ad indebolire lo stomaco, a causa di questo scambio di informazioni.

Peter Mandel spiega che un disturbo di questi circuiti di organi può influenzare anche la più piccola sfera della vita e viene condiviso dall’intero sistema attraverso la biocomunicazione cellulare. Questo significa che la manifestazione di questo disturbo, sia essa fisica o emotiva, indica che il relativo circuito organico necessita di un’attenzione terapeutica.

Con il trattamento dei circoli funzionali, che si può effettuare sia con la Cromopuntura che con la Terapia Induttiva, si agisce su tutti gli organi appartenenti al circuito sotto pressione, ripristinando lo stato di equilibrio e di salute e agendo alla radice del disturbo, andando anche a bilanciare le emozioni che sono legate a quello specifico sistema.

Monica Vadi

http://www.generazionebio.com/notizie/644-generazione-a-colori-i-circoli-funzionali.html

CORRISPONDENZE PSICOLOGICHE

Associate agli organi ci sono delle corrispondenze psicologiche precise. Al Fegato corrisponde lo spirito di intraprendenza, il dinamismo. La pienezza porta all'iperimmaginazione,alla gelosia, alla collera violenta che altera l'energia del Fegato, alle nevrosi. Il vuoto porta all'apatia, al poco dinamismo alla scarsità di idee. Il Cuore è associato alla creatività, al senso della morale e della rettitudine, avere il cuore sereno non è solo un modo di dire, ma è l'estrinsecazione dell'equilibrio del Cuore, quando l'energia del Cuore è in carenza, ci sarà inquietudine, insonnia, timidezza, tendenza all'autocommiserazione; se l'energia è in eccesso, si avrà la tendenza al riso smodato e senza motivazione, eccitazione mentale,divagazione ed ipersensibilità. Tra i sentimenti, la gioia, quando è in eccesso mette in sovraccarico emozionale il Cuore e gli arreca danno. La Milza è la sede della riflessione, del proposito, del pensiero inteso in senso di riflessione sui fatti e le vicende,elaborandoli e stabilendo correlazioni. Un deficit energetico, provocherà pensieri scoordinati, senso di ansietà per le normali attività della vita; un eccesso sarà causa di tendenza alla routine, alle attività ripetitive, alla mania, alla rigidità mentale. L'eccessiva preoccupazione è tra i sentimenti lesivi della Milza. Il Rene è la sede della forza di volontà intesa come forza necessaria per portare a compimento gli obbiettivi prefissi.La pienezza di energia, provocherà temerarietà mentre un vuoto energetico causa panico paure immotivate indecisione per mancanza di aggressività. La paura è il sentimento che danneggia il Rene. Il Polmone il cui tratto saliente è la capacità di guardarsi dentro, è responsabile dell'istinto di conservazione della tolleranza della preoccupazione per il futuro. Un eccesso di energia provoca un senso di tristezza con pensieri rivolti alla morte, mentre una carenza energetica comporta facilità al pianto, disinteresse per la vita e per le persone, perdita dell'istinto di conservazione ed eccessivo sentimentalismo. La tristezza è il sentimento dannoso per il Polmone. Fonte


I 5 Elementi e i 12 Meridiani
Manuale per lo shiatsu, l'agopuntura e la fisioterapia
Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere
€ 13.9

Metamedicina TIROIDE


Secondo il metodo della Metamedicina Dott.Claudia Rainville
i problemi alla tiroide sono molto spesso legati a una tristezza profonda perche' non siamo riusciti ad esprimerci come avremmo voluto.
La tiroide rappresenta l'equilibrio nell'uso dei miei mezzi espressivi: espressione verbale,non verbale o sessuale.
In consulenza, le persone con problemi di tiroide spesso fanno riflessioni del genere"ho passato la vita chiuso in me stesso,perche' parlare sarebbe stato inutile, era come trovarsi davanti a un muro", "preferivo star zitto, parlare non avrebbe dato frutto"."Ad ogni modo mi hanno sempre tolto la parola:da bambina mi impedivano di parlare e poi,con mio marito, appena apro bocca sono guai".
IPOTIROIDISMO: Puo' significare stanchezza esaurimento, scoraggiamento,"Perche' continuare, tanto non ci riesco, nessuno puo' capirmi"Puo' anche essere il risultato diun rancore nutrito da anni.
ALIMENTO RANCORE NEI CONFRONTI DI QUALCUNO?
PROVO UN SENSO DI COLPA SEGRETO CHE NON HO MAI OSATO RIVELARE?

Lorella De Luca
Tratto dal libro: LA METAMEDICINA ED.AMRITA

Dieci anni di lavoro nel campo della microbiologia hanno fornito a Claudia Rainville il rigore, il metodo d’indagine e di analisi necessari per questa ricerca, durata a sua volta diciannove anni. L’esperienza personale della malattia (cancro, mal di schiena cronico, depressione nervosa e una quantità di operazioni) e l’autoguarigione completa che ne è seguita hanno condotto la Rainville a testare con altri la sua convinzione: VI È UNA CORRELAZIONE fra sintomo e causa profonda, confermata dal vissuto personale di migliaia di uomini e donne che si sono rivolti a Claudia Rainville. Se siete fra coloro che s’interrogano sul senso profondo della loro malattia, questo libro potrebbe condurvi alle cause profonde e dare il via ad un vero processo di autoguarigione. Leggere i sintomi come messaggi del corpo: una chiave semplice, fondata su un’enorme casistica, per comprendere cosa c’è dietro una malattia e guarire.



Metamedicina - Ogni Sintomo è un Messaggio
La guarigione a portata di mano
Voto medio su 91 recensioni: Da non perdere
€ 24

lunedì 12 gennaio 2015

PUNTO ZERO SECONDO NOGIER


si trova sulla radice dell'elice, dove toccando si avverte un netto avvallamento. E' uno dei più importanti punti dell'orecchio perché rappresenta una stazione di scambio dell' energia. In associazione al comando dell'orecchio il suo colore è il viola e si è osservato che la sua irradiazione stimola la trasformazione interiore dell'uomo.

Qui sotto è decritto il trattamento coordinazione dell'orecchio IL PUNTO 6 è il PUNTO ZERO secondo NOGIER da irradiare con colore VIOLA




(Il Pto 6 corrisponde al punto 0 di Nogier viola)
seguire lo schema di numerazione 30 sec per punto
prima orecchio sx poi dx

sabato 10 gennaio 2015

SCLERANTHUS - Fiore n. 28


Stato negativo: instabilità interna, mancanza di equilibrio. Oscilla da un estremo all’altro, e in preda all’incertezza è indeciso, insicuro, non sa decidere fra due opposti, due alternative o due possibilità: un lavoro ben pagato o un altro che invece da maggiori soddisfazioni?, una vacanza al mare o una in montagna?, una passione travolgente o un quieto affetto?. A volte torna precipitosamente sulle decisioni che ha preso e sceglie quella che prima aveva escluso, poi si pente ancora, e così via. Non esprime le sue preferenze con decisione. Manca della bussola, non sa cosa vuole. Cambia spesso idee, opinioni, umore, vestiti, compagnia, partner. A volte passa dalla fame ossessiva al digiuno. Linguaggio erratico, incoerente, inconcludente, fa discorsi confusi come i suoi pensieri. E’ alla ricerca di sé. Profonda insoddisfazione interiore. Finisce per evitare di agire o per essere sempre scontento delle scelte che è costretto a fare. Vita irregolare, umore variabile. Indecisione nella sfera emotiva, alternanza di emozioni estreme e contrapposte: odio e amore, allegria e tristezza, pianto o riso, euforia o depressione. Ha il gusto della solitudine, sopporta da solo le sue difficoltà e non è incline a discuterne con gli altri, si arrovella internamente ma non si confida e non chiede consigli né aiuto, la mente oscilla in silenzio, senza tracce esteriori. Di solito appare calmo e tranquillo. Metereopatico. Ciclotimico. Conformista. Si rifiuta di aiutare gli altri. Gesti scoordinati e poco armonici: vanno anche loro da un estremo all’altro.



Stato positivo: adattamento appropriato e veloce, buon equilibrio, muoversi con sicurezza, decisioni veloci e precise, flessibilità, mente aperta, neutralità, prontezza, padronanza di sé.

Malattie statisticamente riscontrate (secondo alcuni autori), a cui il soggetto potrebbe andare incontro, se non armonizzato: depressione, apatia, crisi di nervi, dolori vaganti. Bulimia notturna alternata ad inappetenza (rifiuto del cibo da incertezza sentimentale). Nuove problematiche dell'orientamento sessuale (vediwww.ilvolodellasirena.com). Colon irritabile. Ipotensione, lipotimia, vertigini. Dismenorrea, problemi mestruali e degli organi riproduttori. Gravidanze difficili. Aborti. Cancro. Meteoropatia. Convulsioni epilettiformi. Mal d’auto, di mare, d’aereo. Insonnia notturna e sonnolenza diurna. Malessere diffuso e indeterminato. Alterazioni in tutti i sintomi periodici quali eruzioni, febbre e cefalea ricorrenti. Colite alternata a stitichezza. Mancanza di concentrazione, chinetosi e sindrome di Ménière. Ipocondria. Stress. Instabilità.

Fonte
http://www.floriterapia.com/giardino/28.htm


Fiori di Bach - Estratto Floreale n.28 - Scleranthus
Fiori di Bach - Estratto Floreale n.28 - Scleranthus
Flacone da 10ml


Compralo su il Giardino dei Libri

venerdì 9 gennaio 2015

ACQUA INFORMATA E SOLARIZZATA BLU'

Acqua solarizzata blu: Bere molta acqua è una meravigliosa pratica per risolvere i problemi, in particolar modo se è acqua solarizzata blu. Procuratevi un contenitore di vetro blu con un coperchio non metallico. Versate acqua di rubinetto nel contenitore. Ponete il contenitore di vetro blu al Sole o sotto una lampada incandescente (non lampada fluorescente). Dopo che l’acqua è stata solarizzata, può essere usata in diversi modi. Berla.

Cucinare. Come risciacquo dopo un bagno o una doccia. Alla frutta e verdura piace essere lavata con l’acqua solare blu!Come con “Ti amo” e “Grazie”, 
l’acqua solarizzata blu svuota i problemi delle memorie ricorrenti nella MenteSubconscia. Pertanto bevetela!

(Dr.Hew Len)




















Bottiglia solarizzatrice VERSAPERS

VERSAPERS le più belle bottiglie solarizzatrici per l'acqua potabile

Info Prodotto

Che cosa significa acqua solarizzata? Si tratta di acqua messa in un contenitore, spesso blu ma anche neutro, esposta al sole e irradiata. Come deve essere preparata?
Scegliete un bicchiere o una bottiglia o qualsiasi altro recipiente di vetro del colore desiderato cioè indaco, blu, violetto o neutro. Riempitelo per tre quarti con l’acqua. Sistemate il contenitore e il contenuto al sole almeno per un’ora in modo che esso agisca sull’acqua attraverso il vetro e carichi l’acqua di raggi blu.
L’acqua solarizzata è acqua esposta ai raggi solari per almeno un’ora in un recipiente di vetro specie di colore blu, il colore della salute e della guarigione; in questo modo otterremo acqua solarizzata blu.
Quando più l’acqua sarà rimasta al sole, tanto maggiore sarà la sua potenza. La solarizzazione dipende dal fattore temperatura, dalla posizione geografica e dall’ora del giorno.
In un'interista di Mabel Katz a Ihaleakala Hew Len a proposito dell’importanza di usare l’acqua solarizzata, il dottor Len afferma che l’acqua blu solarizzata lavora ad un livello superiore al mentale, lavora a livello spirituale per cui quando assumiamo acqua solarizzata blu possiamo "sciogliere" gli effetti che lo spirito, a livello di antiche concezioni negative, ha sulla mente. Chiaramente questo metodo non può fare miracoli, solo tu puoi fare il miracolo del cambiamento, ma può aiutarti a farti sentire più leggero per prendere quelle decisioni "mai prese".
Il concetto è che se abbiamo un problema spesso questo ha una radice profonda e l'acqua solarizzata blu, afferma il dott. Len, ripulisce il nostro passato e ci allegerisce nel presente.
Più beviamo e utilizziamo l’acqua blu solarizzata più leggerezza avremo per prendere decisioni diverse; il suo consiglio è di berne in grande quantità poichè neanche riusciamo a immaginare il potere immenso di questa pratica. Egli dichiara di berne davvero il più possibile, nella preparazione del cibo, nella caffettiera e in ogni altro uso.



SOLARIZZAZIONE + ADESIVI + PLATE fiore della vita in oro 24K
Dopo aver solarizzato l'acqua, puoi informarla con i nostri adesivi con simbolo in oro 245 karati e porre la bottiglia sul plate TC Energy con fiore della vita in ORO 24K integrato:

Sulla bottiglia puoi appore questi adesivi in oro 24K






Info Prodotto










L'acqua ha una caratteristica molto particolare: può incorporare tali frequenze e conservarle per un tot di tempo.

I risultati degli esperimenti condotti dal ricercatore giapponese Masaru Emoto dimostrano che i cristalli dell’acqua modificano la propria struttura in relazione ai messaggi che ricevono. L’acqua sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri positivi forma dei cristalli bellissimi simili a quelli della neve, l’acqua sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri negativi reagisce creando strutture amorfe e prive di armonia. “La neve, che cade sulla Terra da milioni di anni, contiene cristalli simili tra loro ma diversi uno dall’altro. Ogni cristallo porta in sé un’informazione. Più precisamente, la geometria del cristallo è l’informazione stessa che si cristallizza. L’acqua, attraverso la creazione e la contemplazione dei suoi cristalli, rende possibile un dialogo con l’uomo elevando la sua consapevolezza.”, sostiene Emoto, che ha condotto i suoi studi a partire da brani musicali quali Aria sulla quarta corda di Bach, Canzone di addio di Chopin e musiche popolari giapponesi.
Questi adesivi, apposti su contenitori d'acqua, possono trasmettere la loro informazione all'acqua stessa e, di conseguenza, una volta bevuta, quest'acqua trasmette al nostro corpo questo imprinting "positivo".
Fonte

giovedì 8 gennaio 2015

TRIANGOLO DELLA MELANCONIA






















































La malinconìa è un sentimento che provoca una tristezza costante. Il significato della parola va dal semplice stato d'animo a una forma anche grave di depressione (più spesso detta melanconia o melancolia, o più raramente melencolia).
La malinconia è una sorta di tristezza di fondo, a volte inconsapevole, che porta un soggetto al vivere passivamente, senza prendere iniziative, adattandosi agli avvenimenti esterni con la convinzione che non lo riguardino o che in essi non possa avervi un ruolo determinante.
Si potrebbe definire come il desiderio, in fondo all'anima, di una cosa, di una persona mai conosciuta o di un amore che non si è mai avuto, ma di cui si sente dolorosamente la mancanza o per raggiungere il quale non ci si sente all'altezza. La malinconia si manifesta in espressioni del viso e in atteggiamenti indolenti che caratterizzano spesso l'intera esistenza di un individuo.
Il malincolico tende spesso, inoltre, ad escludersi dalla vita sociale, interrompendo i legami affettivi (come l'amicizia), per poi, quando lo stato malincolico è più celato, risanare i labili rapporti. Questo è, dunque, un continuo stato di transitorietà e di tumulto interno che porta il soggetto, tra l'altro, a negare il passare del tempo, volgendosi con languore verso un passato o un futuro idilliaco, fuori dal tempo, che tuttavia è reputato impossibile da stabilire nel presente.
In psicoanalisi la malinconia assume il significato di lutto, principalmente quando questo riguarda un oggetto investito narcisisticamente, cioè quando riguarda un investimento pulsionale su un oggetto che può essere ricondotto a caratteristiche o attributi propri della persona. Per cui nella perdita della melanconia è l'Io a sentirsi svuotato e non la realtà esterna, come avviene nel lutto. La parte dell'Io identificata con l'oggetto perduto va incontro a scissione e s'instaura una dinamica interna che genera collera per questa perdita che il Super-Io non accetta e si sfoga attaccando l'Io. Questo determina le autoaccuse tipiche della melanconia.



http://cromopuntura-cromos.blogspot.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...