... Non Solo Cromopuntura

giovedì 25 agosto 2016

rimozione della dipendenza da alcool o droghe






Questo programma rappresenta un potente strumento per la rimozione delle dipendenze dall'alcol o droghe.
Alla base del programma si sono gli studi di due scienziati americani: Eugine Peniston e dr.Paul Kulkosky (South Colorado University). Avevano curato, per due anni, diverse persone con le dipendenze, alternando la stimolazione con i ritmi alfa e theta. La cura è risultata molto efficace.
E quindi, anche questo programma rappresenta una stimolazione audio che adopera determinati ritmi alfa e theta che normalmente sono repressi nelle persone che dipendono dall'alcol o dalle droghe.
Il programma ripristina il normale funzionamento del cervello, toglie la depressione legata alle dipendenze, abbassa la voglia di drogarsi o di bere.
Con aiuto di questo programma è possibile abbandonate completamente una cattiva abitudine nel corso di alcuni mesi.

Con il programma si lavora 1-2 volte al giorno, anche se in quel giorno non si sente la necessità di bere alcolici. Una volta alla settimana si fa un intervallo. Si inizia da un semplice ascolto, poi si immerge nello stato meditativo. Poco alla volta l'attrazione verso gli alcolici diminuerà. Il programma è capace di togliere efficacemente la voglia di bere: se ne sentite la necessità, dedicate al programma 35 minuti, e tutto passerà.

Assumete una posizione comoda, chiudete gli occhi, fermate il dialogo interiore e già dopo alcuni minuti entrerete in un piacevole stato di rilassamento. Una persona media ci impiega circa 8 minuti. Prima di meditare è meglio bere un bicchiere d'acqua.
Non si consiglia l'ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.

martedì 23 agosto 2016

Conosci il tuo Animale Totem ?


Gli spiriti animali portano messaggi significativi e lezioni per coloro che stanno ascoltando e sanno come decodificarli. Una funzione del tuo animale totem è quella di guidare e portare alla tua attenzione qualcosa che deve essere riconosciuto e affrontato, o mostrare una capacità che è possibile utilizzare o sviluppare ulteriormente..

Il tuo animale totem può fornirti informazioni su

Un aspetto di te stesso che è già fortemente sviluppato o che ha bisogno di essere esplorato di più

Una situazione o un ambiente della tua vita di tutti i giorni che ha un forte impatto emotivo

Una direzione di vita che puoi prendere in considerazione o su cui rifletterci su

L’animale totem c’è per proteggerti e per guidarti! Grazie a SpiritAnimal.info, ho raccolto le informazioni più importanti per te dei 5 maggiori spiriti animali.

1. Il Lupo

Simbolismo del lupo:

Grande Intelligenza, connessione profonda con l’istinto

Attrazione per la libertà

Istinti forti

Sensazione di essere spesso minacciato per mancanza di fiducia in te stesso o negli altri
Le caratteristiche del lupo

Profondo legame con il tuo intuito e istinto. Nel lato negativo, il lupo può rappresentare una minaccia percepita o una mancanza di fiducia in qualcuno o nei tuoi sentimenti e/o azioni. Caratteristica di questo animale totem è la grande intelligenza nel trattare questioni importanti di vita.

Se il lupo ti appare in forma fisica o in un sogno o durante la meditazione, significa che stai utilizzando il tuo istinto e le tue intuizioni per comprendere le situazioni. Il lupo come animale totem è un invito ad utilizzare questa capacità per affrontare una recente sfida che hai sperimentato nella tua vita o che sta per arrivare.

Se la presenza del lupo si sente in pericolo, presta attenzione a come la tua natura istintiva e le tue emozioni possano mettere a repentaglio l’equilibrio delle persone intorno a te. Il tuo animale totem può apparire avvolto dalla luce per metterti in guardia circa istinti non positivi di coloro che ti circondano.

Il lupo indica un forte valore per la libertà e per il vivere la tua vita con forza, guidato da istinti. Quando un lupo si manifesta può essere anche un invito a vivere la tua vita più liberamente, per portare più intensità e passione nei tuoi sforzi di tutti i giorni.

I lupi sono animali selvatici che non sono facilmente addomesticabili e quando appaiono come spiriti guida può essere un invito a guardare a ciò che sostiene il tuo autentico sé e la vera espressione di te stesso. Il totem lupo è un promemoria per mantenere il tuo spirito vivo, fidandoti del tuo istinto per trovare il modo che meglio fa per te per migliorare la tua vita.

Il lupo come animale totem può rappresentare una minaccia o la sensazione di essere minacciati. La presenza di questo animale potrebbe essere il ricordo di un evento, di una situazione o di una persona che si sente minacciata o dove tu ti senti minacciato.

Il lupo ti può avvisare per sfide con persone molto vicine. Potresti esserti esposto troppo con qualcuno in una certa situazione da un punto di vista emotivo o fisico con una persona. Il lupo come animale totem ti potrebbe anche ricordare che si sta affrontando una forte concorrenza sul posto di lavoro o che il comportamento delle persone accanto a te si comportino come un “branco di lupi”.

Verifica se ti senti minacciato dai tuoi istinti e sentimenti. La presenza del lupo può riflettere il tuo momento emotivo interiore e portare alla tua consapevolezza i tuoi sentimenti su una questione che è emotivamente molto carica.

2. Il Gufo

Simbolismo del Gufo:

L’intuizione e la capacità di vedere ciò che altri non vedono

La presenza del gufo annuncia il cambiamento

Capacità di vedere oltre l’inganno e le maschere

Saggezza


Il significato tradizionale dell’animale totem del gufo è l’annunciatore della morte visto in ottica simbolica come un passaggio di vita e di cambiamento
Le caratteristiche del gufo

Il gufo è noto per essere in grado di vedere al buio. Come animale totem, il gufo ti guida a vedere oltre il velo dell’inganno e dell’illusione; aiuta a vedere ciò che viene tenuto nascosto. Simboleggia anche la possibilità di di percepire stati d’animo di altre persone e comportamenti. Quando è il gufo il tuo spirito animale possiedi una grande intuizione e puoi accedere alle informazioni di saggezza nascoste ai più. Lo spirito di questo animale ti incoraggia a guardare oltre le apparenze ingannevoli.

Puoi chiamare il tuo animale totem gufo quando devi valutare una situazione o quando stai attraversando momenti di confusione. Se disponi del gufo come animale totem, potresti avere piacere a esplorare l’ignoto. La notte è particolarmente di buon auspicio per la tua creatività in modo da prendere il tempo di mettere a fuoco la tua energia creativa. I misteri della vita sono un tuo affascinante campo di interesse. Il gufo è anche una guida per scoprire il tuo potenziale nascosto e le tue abilità.

I gufi sono spiriti animali simboli di morte in molte tradizioni. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non deve essere preso alla lettera: se il gufo è associato alla morte, esso può essere visto una come una morte simbolica, il che significa una transizione di vita, importanti cambiamenti che stanno avvenendo o che stanno per accadere. Quando il gufo si presenta nella tua vita, presta attenzione ai venti del cambiamento. Forse stai per lasciare alcune vecchie abitudini, una situazione che non serve più o desideri portare qualcosa di nuovo nella tua vita.

3. L’orso


Simbolismo dell’orso:

Il significato primario dello spirito dell’orso è la forza e la fiducia

Sempre in piedi contro le avversità; senso di azione e leadership

Lo spirito dell’orso indica che è tempo di guarigione o utilizzando la capacità di guarigione per aiutare se stessi o per gli altri

E’ molto importante la solitudine e avere del tempo di tranquillità e riposo

Lo spirito dell’orso fornisce forti forze derivanti dalla terra

Le caratteristiche del dell’orso

L’animale totem orso è una forte fonte di sostegno nei momenti di difficoltà. Esso fornisce coraggio e una base stabile per affrontare le sfide. Quando l’orso si presenta come spirito guida nella tua vita, è il momento di stare in piedi saldo alle tue credenze o verità. Questo animale ti alimenta, ti da sostegno e forza. L’orso è anche una guida per assumere la leadership della tua vita o nella vita degli altri. Questo animale è temuto e ammirato per la sua forza. La sua presenza incute rispetto. La sua forza e possente statura ti spingerà a entrare in un ruolo di leadership nella tua vita e di agire senza paura.

Quando richiami il potere dell’animale totem orso, rifletti sulle qualità della tua forza interiore, del coraggio e della fiducia in te stesso e di come puoi proiettare ciò nel tuo mondo.

Dal momento che l’orso è spesso associato agli sciamani in molte tradizioni, questo spirito animale può simboleggiare la capacità di guarigione e rafforzare il tuo ruolo di guaritore. Se l’orso si presenta nella tua vita, può anche essere il momento di prendersi cura dei tuoi bisogni per la guarigione, sia livello fisico, emotivo o spirituale. Puoi chiamare la guida dell’orso per dirigere la tua energia in modo più conservatore e mirata.

L’orso è un animale che vive una vita solitaria. Avere un orso come animale spirito può significare che trovi equilibrio nella solitudine . La presenza di questo animale totem potrebbe indicare la necessità di “riorganizzarsi” e re-impostare i tuoi limiti, in modo da sentirti a tuo agio nel tuo spazio. Lo spirito dell’orso può anche essere un grande aiuto per dedicare del tempo e delle energie a pratiche più introspettive, come la meditazione.Invoca lo spirito dell’orso per trovare il tuo centro, l’orso ti sosterrà in tempi rumorosi e caotici.

3. Il Falco

Simbolismo del falco:

Il Falco è il messaggero del mondo degli spiriti

Usa il potere di messa a fuoco

Prende l’iniziativa quando è il momento giusto

Ha il potere di vedere, di avere una visione chiara


Ha un forte legame con lo spirito e aumentata consapevolezza spirituale
Le caratteristiche del falco

Il falco può salire in alto e raggiungere il cielo senza sforzo. Come la maggior parte degli animali totem uccello, questo animale è spesso considerato come un messaggero che porta messaggi dal mondo degli spiriti e dall’invisibile. Se hai il falco come animale totem, puoi avere l’inclinazione a giocare con strumenti di divinazione e puoi utilizzare il tuo intuito per guidare i tuoi passi nella vita. Lavorare con lo spirito animale del falco può rafforzare la tua capacità di far valere questo tipo di guida interiore. Quando il falco si presenta nella tua vita, sei sensibile ai messaggi che possono portare ed essere maggiormente ricettivi alle tue intuizioni.

L’animale totem falco ti invita a mettere a fuoco le tue imprese quotidiane. Quando senti la sua presenza eviti le distrazioni e ti concentri sul compito. Allo stesso tempo, i falchi possono salire e volare alto nel cielo. Questo animale ha il potere di fornire supporto nell’acquisire una prospettiva di più alto livello su ogni questione o progetto in cui sei impegnato. Quando il falco viene visualizzato nella tua vita, è forse il momento di essere meno distratto dai dettagli e concentrarsi su una prospettiva più elevata. Basandoti sulla potenza del falco, puoi vedere in modo chiaro e sfidare gli ostacoli che possono essere sulla tua strada guidandoti nell’azione.

Il falco è anche un rapace. Avendo questo animale totem enfatizzi la capacità di guidare e influenzare gli altri. Quando il falco è presente nella tua vita, può significare che è il momento di prendere più iniziative e di essere attivo. Il falco simboleggia la capacità di osservazione. La sua presenza può anche indicare che hai la possibilità di studiare una situazione prima di agire. Osserva la situazione e poi agisci quando è il momento giusto.

Il falco è associato al potere della visione. Se hai il falco come animale totem, hai ostai sviluppando la capacità di vedere con chiarezza e avere visioni forti. Puoi utilizzare anche le abilità di chiaroveggenza per sostenere i tuoi obiettivi nella vita e la comunicazione con gli altri. Proprio come il falco può vedere in modo molto dettagliato a grandi distanze, tu puoi essere in grado di percepire ciò che gli altri non vedono o sentono.

Quando hai il falco come animale totem, puoi avere una naturale inclinazione a ricevere visioni, sia nei sogni o da sveglio. Le tue capacità sensoriali aggiuntive e l’intuizione sono supportate dalla potenza di questo animale. Il falco è fortemente collegato ai regni spirituali. Quando si presenta nella tua vita, puoi essere chiamato a prestare attenzione e sperimentare un rapido sviluppo spirituale.

5) La Volpe

Simbolismo della volpe:

Reattività fisica o mentale, una maggiore consapevolezza

Vede attraverso l’inganno ed è chiamata a essere esigente

Capacità di orientarsi, di essere veloce in situazioni difficili

Affinità con le attività notturne e il lavoro onirico

Caratteristiche della Volpe

Quando la volpe appare nella tua vita come animale totem, favorisce l’azione e la velocità. Puoi essere chiamato ad agire in un modo che mostra la tua capacità di adattamento e la tua capacità di muoverti rapidamente attraverso gli ostacoli e le resistenze.

Essere ispirato dalla volpe, ti permette di lavorare e sviluppare la nitidezza delle tue abilità mentali: l’intelligenza analitica, il potere della deduzione e di osservazione possono entrare in gioco con più forza nel modo di gestire le questioni quotidiane e i grandi progetti. Lo spirito della volpe può anche significare che stai affinando la tua prontezza fisica e la reattività.

Quando la volpe appare nella tua vita, potrebbe indicare che è necessario prestare attenzione a persone o circostanze che possono essere ingannevoli e che ti spingono ad andare in un percorso che non ti serve necessariamente. Questo animale totem può suggerirti di essere più esigente nei rapporti, sia che si tratti di lavoro o di amicizia.

La volpe come animale totem offre buoni insegnamenti su come aggirare gli ostacoli, invece di affrontarli testa a testa. Puoi scoprire di mostrare più intelligenza su come affrontare certe aree di resistenza nella tua vita o progetti. Ottieni il massimo mantenendo un forte senso dell’umorismo.

Il potere della volpe è un grande sostegno per sviluppare la capacità di trovare la soluzione più nitida e più intelligente per qualsiasi problema. Invoca la volpe quando ti senti perso e hai bisogno di aiuto per trovare la strada.

Le volpi sono più attive durante la notte, ma sono anche animali del giorno. Puoi essere attivo e portare la tua creatività al suo picco massimo durante la notte in quanto ti dà lo spazio per essere più vicino al tuo stato naturale. Lavorare con i sogni è una pratica particolarmente utile per coloro che hanno la volpe come animale totem. L’affinità con le attività notturne supporta il collegamento con il mondo dei sogni.

domenica 21 agosto 2016

Rimedi naturali per disintossicare il fegato



Succo di verdura: 600 gr di Carota; 300 gr di Barbabietola cruda; 300 gr di Cetriolo Mettere tutto nell'estrattore e bere. Questa miscela è stata ideata da Norman Walker, che nella sua clinica americana curava principalmente con i succhi di frutta e verdura, ottenendo un incredibile successo. E' una formulazione specifica per la guarigione e depurazione del fegato e va bevuto diverse volte al giorno.

Tarassaco: è una pianta tanto comune quanto benefica per l'organismo e in particolar modo per il fegato. Il tarassaco migliora il flusso biliare e facilita l'eliminazione delle tossine accumulate nel fegato.

Semi di Cardo Mariano: contengono delle sostanze che favoriscono la guarigione del fegato. Il cardo mariano, ed in particolar modo i suoi semi, disintossica il fegato dalle tossine, stimola la rigenerazione del tessuto epatico danneggiato, aumenta la produzione della bile e migliora la digestione.

Curcuma: è ottima anche per il fegato. Questa spezia che fa parte della medicina ayurvedica da millenni rigenera le cellule epatiche, pulisce il fegato dalle tossine e ne rimuove l'infiammazione. La curcuma migliora anche la salute della cistifellea.

Desmodio: è una pianta africana molto potente nella stimolazione della rigenerazione e riparazione del fegato danneggiato ed infiammato.

Succo di Mela: è ricco di acido malico che ammorbidisce i calcoli biliari e quindi ne facilita l'espulsione attraverso i dotti biliari. Il succo di mela ha un forte effetto depurativo dalle tossine. E' importante acquistarlo biologico o farlo in casa con l'estrattore da mele biologiche.

Sali di Epsom, Olio di Oliva e Succo di Pompemo: sono il rimedio più potente per purificare il fegato. Questi ingredienti, sono stati inclusi nel protocollo per la pulizia del fegato sia dalla famosa Dott.ssa Hulda Clark autrice di La cura di tutte le malattie che da Andreas Moritz, celebre per il suo best-seller sul lavaggio epatico Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico. I sali di epsom, ricchi di magnesio, favoriscono l'evacuazione mentre la combinazione pompelmo+olio di oliva favorisce l'espulsione dei calcoli biliari. E' utile fare una settimana di succo di mela prima del lavaggio. Le istruzioni complete sono nei libri sopra citati.

Erba d'orzo: è molto efficace per disintossicare le cellule del fegato. L'erba d'orzo ha molti benefici sull'organismo, in particolar modo è depurativa, alcalinizzante e grazie all'alto contenuto di clorofilla agisce come chelante sulle tossine.

Durante la depurazione del fegato è importante bere bevande calde o temperatura ambiente, e assolutamente non fredde. Evitare inoltre cibi grassi, salati e le abbuffate.


Fonte Macrolibrarsi.it

sabato 20 agosto 2016

“CUBO DI METATRON” compare nella notte tra 16 e 17 agosto 2016


Un bellissimo pittogramma ha fatto la sua comparsa nella notte tra il 16-17 Agosto 2016, nei campi di Nursteed Farm, vicino la cittadina di Devizes nel Wiltshire.

Il crop circle del diametro di circa 60-70 metri, è composto da un grande cerchio che fa da sfondo a un vero e prorpio cubo tridimensionale, (ipercubo), composto da 12 moduli sferici (6 cerchi esterni e 6 cerchi interni al cubo) visibili all’interno della forma geometrica 3D, che rappresenta un vero e proprio Cubo di Metatron.


Cubo di Metatron

Il Cubo di Metatron (Metatron è il nome dell’Arcangelo che siede accanto al Trono di Dio ) viene fatto risalire al matematico Leonardo Pisano, più noto come Leonardo Fibonacci (1170-1240).

Secondo Drunvalo Melchizedek (autore del libro: “L’Antico Segreto del Fiore della Vita”) il Cubo di Metatron emerge da quello che può essere considerato lo schema biogenetico universale, il modello geometrico primario della Natura, cioè la ripetizione modulare del “Seme della Vita” (sette cerchi posizionati secondo una simmetria esagonale), che contiene lo schema dell’”Albero della Vita” e da cui emerge anche il “Fiore della Vita” e il “Frutto della Vita”.

Queste configurazioni non sono altre che tappe di un modello cosmogenetico che si basa sull’espansione dellaCoscienza Divina in moduli sferici, la cui interconnessione precisa le regole geometrico strutturali che possono poi essere ritrovate ovunque in Natura; il Cubo di Metatron emerge da esse e dal Cubo (ipercubo) possono essere estrapolati tutti i Solidi Platonici, che ci forniscono le Leggi di Natura.



Questo simbolo ha l’abilità di mostrare come tutte le cose provengano da un unica sorgente e siano intimamente connesse e permanentemente intrecciate. Si potrebbe sostenere che il Fiore contiene tutto l’Universo. Con l’integrazione di tutti gli schemi della conoscenza al suo interno e l’unità a cui esso ci riconduce, il Fiore della Vita comincerà a sanificare le fratture e divisioni interne del nostro mondo caotico. Questo simbolo ci aiuterà a vedere meglio dentro noi stessi la vastità infinita di cui tutti siamo parte.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/crop-circle-spettacolare-cubo-di-metatron-compare-in-un-campo-a-nursteed-farm-wiltshire-uk/

domenica 14 agosto 2016

Camminare scalzi

Camminare scalzi, un piacere benefico per anima e corpo
A piedi nudi all’aperto, in contesti naturalistici offre numerosi vantaggi per la salute. Lo ha testato lo scrittore Andrea Bianchi in un libro dedicato

Camminare scalzi nella natura, una pratica sempre più diffusa, PHOTO: Alberto BreganiCamminare è una pratica salutistica che trova sempre nuovi e numerosi proseliti tanto che il 2016 è stato proclamato l’anno nazionale dei Cammini dal ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini.


Decisamente più di nicchia è l’abitudine a camminare scalzi. Eppure l’uomo nasce per muoversi a piedi nudi e fino a due secoli fa le calzature erano solo prerogativa dei ricchi. Oggi invece c’è chi del camminare scalzo ne ha fatto una scelta radicale, anche in città. Basti dare un’occhiata al sito del Club dei Nati Scalzi , che raduna qualche centinaio di simpatizzanti dello “scalzismo” o barefooting. C’è chi invece ha adottato la pratica esclusivamente per escursioni all’aria aperta. Un’esperienza che ha riversato in un libro, Il Silenzio dei Passi, dove enumera i vari benefici sperimentati personalmente del camminare scalzi: stiamo parlando di Andrea Bianchi, blogger, giornalista, vincitore del premio letterario Leggimontagna e socio dello Gruppo italiano scrittori di montagna (Gism), storica accademia intellettuale e letteraria, nonché fondatore del magazine Mountainblog.it, tra i riferimenti web più seguiti del mondo outdoor. «Pratico il cammino all’aria aperta da cinque anni, una disciplina di nicchia, quantomeno in Italia. In realtà in Paesi come Germania e Svizzera ha un seguito maggiore». Spiega che ci sono due tipi di approcci specifici, quello dei paesi in lingua tedesca e quello americano, denominato barefoot hiking, preferito da Bianchi in quanto offre maggiore libertà di movimento.

I BENEFICI – Dal miglioramento della postura e dell’equilibrio a quello della circolazione sanguigna e della pressione arteriosa i riflessi positivi del camminare a piedi nudi sono molteplici. «Ce n’è uno in particolare che segnalo, che ha a che fare con l’earthing, ossia la pratica terapeutica descritta da Clint Ober nel libro Earthing a piedi nudi. Curarsi con l’energia della terra (scritto insieme a Stephen T. Sinatra e Martin Zucker) relativa al


Il silenzio dei passi, il libro di Andrea Bianchi sul camminare scalzicontatto con l’elettromagnetismo terrestre. In pratica, connettersi con la Terra attraverso il diretto contatto dei piedi – e del corpo, nel caso della disciplina – è un toccasana perché va a riequilibrare la carica elettrica positiva del nostro corpo grazie al contatto col terreno(che possiede carica negativa). La chiusura del circuito elettrico permette agli elettroni di circolare liberamente nel corpo, andando a compensare la carica positiva, offrendo benefici in termini anti infiammatori a livello muscolare e tendineo».



GRADUALITÀ E ATTENZIONE – Naturalmente tutto deve essere fatto con gradualità: «occorre avvicinarsi a questa pratica “un passo alla volta” letteralmente parlando, riabituando i piedi al contatto col terreno e facendo risvegliare la naturale saggezza del proprio corpo. D’altronde siamo nati per camminare e correre scalzi, la nostra stessa struttura corporea è fatta per muoversi senza scarpe». È altrettanto consigliabile muoversi, portandosi dietro calzature adatte, «per muoversi in contesti dove i piedi andrebbero in sofferenza. Va pensata come una pratica di benessere, evitando potenziali pericoli» ricorda Bianchi, consigliando l’uso degli scarponi o di calzature adatte nel caso di situazioni che lo richiedano. «In ogni caso camminare a piedi nudi implica elevare il grado di attenzione che ha un risvolto psicologico importante in termini di consapevolezza dell’atto stesso di muoversi». La stessa memoria del sentiero si sviluppa. E poi c’è il gusto del silenzio, da cui il titolo del libro, illustrato da un booktrailer suggestivo che vede proprio Bianchi impegnato nell’ascesa al Corno Bianco (2.316 m), al confine tra la Val di Fiemme e l’Alto Adige. «Ho cominciato un giorno provando a camminare lungo un sentiero recuperato da una vecchia ferrovia, togliendomi calzature già minimali. Il piacere e il sollievo l’ho sperimentato immediatamente anche se per pochissimo tempo, allora. Col tempo ho affinato le tecniche specifiche di passeggiata, testandomi in ogni stagione, in tutta semplicità e senza velleità estremistiche. Ho provato anche a passeggiare nella neve, passando dal freddo al caldo, sperimentando i benefici terapeutici dettagliati da Kneipp. Oggi posso fare escursioni anche di 4 ore consecutive praticamente su ogni tipo di terreno outdoor».


 L’esperienza solitaria si è trasformata anche in un’occasione di formazione. «Capita spesso che l’occasione della presentazione del libro diventi anche l’occasione per uscite dimostrative di pratica collettiva. Ed è proprio questa esperienza che trova un certo seguito, come riscoperta che è già parte dell’uomo. Avvierò a luglio dei workshop per la pratica delle camminate, con il via nel contesto delle Dolomiti». I workshop Barefoot Days, saranno svolti il 9-10 luglio con destinazione al Rifugio Scarpa-Gurekian (Dolomiti di Agordo) e il 18-20 luglio a Smerillo (Fermo nelle Marche), nel contesto dei Monti Sibillini. Per chi fosse interessate, potrà trovare a breve tutte le informazioni sul sito ilsilenziodeipassi.it.

http://wisesociety.it/salute-e-benessere/camminare-scalzi-un-piacere-benefico-per-anima-e-corpo/
 

ACQUA CALDA

Secondo Avicenna, uno dei più importanti fattori dell'invecchiamento è il "PROSCIUGAMENTO" dell'organismo. Con l'Avicenna è d'accordo anche la scienza moderna: con gli anni la quantità dell'acqua nell'organismo si riduce.
Significa che il sangue e la linfa diventano più densi, i muscoli diventano meno elastici, le articolazioni scricchiolano, ecc. Che fare? la risposta è semplice: bere l'acqua. Quale acqua?


L'acqua registra qualsiasi informazione, buona e cattiva. Se bisticciate accanto ad una fonte dell'acqua, registrerà la negatività; se le fate ascoltate la buona musica e le dite le parole d'amore, le registrerà.
(NB: L'acqua la si può strutturare con il suono: https://it.advanced-mind-institute.org/…/l_aqua-strutturata….)

Alla nostra salute è utile l'acqua "positiva", bevuta al mattino. L'acqua va bevuta tiepida, quasi calda. Questa acqua la chiamano anche "veloce": va velocemente nell'intestino tenue.
Ci va direttamente, non richieda nessuna digestione, a differenza di tè, caffè, tisane...
Perché ci serve l'acqua tiepida?
Perché l'acqua fredda non passerà direttamente, lo stomaco dovrà scaldarla. I cinesi poi, credono che il riscaldamento dell'acqua e del cibo nello stomaco avvenga con l'uso dell'energia dei reni che va salvaguardata e conservata. E' meglio non mangiare il cibo freddo!
Un'altra cosa importante: quando bevete, nello stomaco non deve svolgersi nessun processo digestivo, altrimenti l'acqua andrà usata per i fermenti digestivi e non andrà nell'intestino.
Quindi: solo acqua, l'acqua tiepida, e a digiuno.
E non dimenticate di dirle le parole d'amore, di ringraziarla.
Quest'acqua lava via le tossine, i resti del cibo non digerito, aiuta lo svuotamento dell'intestino crasso. Fate la colazione dopo una mezz'ora!
Chi beve al mattino l'acqua calda, ha POCHE RUGHE. E molte persone, quando se ne accorgono, iniziano a bere non un bicchiere solo, ma due o tre; e l'effetto si rafforza.

Quando bere? Dalle 5 alle 7 di mattina, e alla sera prima di dormire (se non temete di dover correre al bagno di notte); vedete voi. Ma bevetela al mattino! Potete aggiungere qualche goccia di succo di limone.

Riassunto e tradotto dagli scritti di Grigori Kanovich.

advanced-mind-institute

http://divinetools-raja.blogspot.it
La Via del Ritorno... a Casa
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...